Come cambiare indirizzo IP (con e senza VPN)

Quando sei su internet e ti connetti ad un servizio online, ad una chat oppure ad un sito esponi automaticamente il tuo indirizzo IP, che viene utilizzato per due motivi:

  • garantire la possibilità di comunicazione tra il tuo computer ed il servizio;
  • identificare in modo univoco il tuo computer o lo smartphone/tablet con cui ti connetti.

L’IP “nudo”, cioè quello che esponi direttamente mediante il tuo provider (perché è lui ad assegnartene uno in automatico, di solito) potrebbe in teoria essere sfruttato da terzi per individuare la tua macchina e tracciare tutto quello che fai online. Per intenderci, puoi vedere il tuo indirizzo IP cliccando qui (si aprirà in una nuova finestra: da lì, clicca sul bottone dove c’è scritto Qual è il mio IP?). Il risultato che otterrai sarà una cosa del genere:

Questa è una semplice prova per verificare come sia semplice ottenere il tuo indirizzo IP mentre navighi.

Conoscendo indirizzo IP possono identificarmi o scoprire, ad esempio, dove abito?

Il tuo IP non è sufficente, da solo, a fornire a nessuno questa informazione: la geolocalizzazione degli indirizzi IP è approssimativa, per quanto delle volte sia corretta e riesca, ad esempio, ad identificare che ti connetti da Perugia, da Milano e così via. In genere pero’ rimane un dato fondamentale, perchè alcuni siti possano identificare la tua nazionalità e, in barba al principio della neutralità di rete (ovvero il fatto che i servizi ed i siti web dovrebbero essere identicamente accessibili da qualsiasi parte del mondo, a prescindere dalla nazionalità), impedirti di accedere ad alcuni tipi di siti. Poter cambiare IP, in quest’ottica, è un aspetto fondamentale per riconquistare la libertà sul web ed avere una piattaforma a nostra disposizione funzionale, veloce e che sia veramente libera e priva di vincoli… anche se molte multinazionali, in effetti, non saranno troppo d’accordo su questo punto.

Ogni volta che vai online, del resto, il tuo indirizzo IP può essere aggregato con tecniche di data mining ad altri dati che lasci in giro per la rete, come ad esempio:

  • il modello di PC o smartphone con cui ti connetti;
  • la tua geolocalizzazione;

a comporre (assieme a tanti altri dati tecnici) un insieme di dati univoci, detti fingerprint, che sono delle vere e proprie “impronte digitali” che lasci in rete, e che anche se non sono per forza associate al tuo nome e cognome sono comunque tue, univoche e ti permettono di essere identificato in modo quasi sicuro.

Perché cambiare Indirizzo IP?

I motivi per voler cambiare IP sono numerosi, e non riguardano per forza il voler aggirare dei blocchi.

  • Un motivo, ad esempio, potrebbe essere legato ad un problema di configurazione; non riesci ad andare su internet perchè non ti viene assegnato un IP;
  • altro motivo: devi configurare il tuo router, e non ci riesci;
  • l’indirizzo IP della LAN (192.168. …) è occupato, e quindi la rete non può funzionare con due IP uguali;
  • alcuni IP sono bloccati dal tuo ISP che, ad esempio, filtra il traffico e ti impedisce di andare su siti non consentiti, su chat come Messanger o Skype e via dicendo.

La maggior parte di noi, a mio avviso, non ama particolarmente che ci siano possibili intrusioni e manomissioni sulla propria connessione ad internet: cambiare IP, in tal senso, può darti una mano a superare restrinzioni. Una ragione più estrema che potrebbe darti più preoccupazioni riguardo al tuo indirizzo IP e al fatto di cambiarlo frequentemente è se sei coinvolto in attività anti-governative. Una connessione ad internet, ad esempio, potrebbe essere spiata o monitorata dall’esterno per motivi politici (se ad esempio sei un attivista) o di mero marketing (se sei considerato un cliente “promettente” da qualche pubblicitario). Una connessione protetta ti mette anche maggiormente al riparo, inoltre, da virus e malware che sono sempre più “furbi” e infidi.

Come si cambia l’indirizzo IP

Cambiare l’indirizzo IP è possibile, come vedremo, in vari modi diversi.

Cambiare indirizzo IP manualmente

Per cambiare l’IP esterno con cui esci su internet, ammesso che tu abbia un router accessibile a portata di mano, è molto semplice:

  • raggiungi il tuo modem router;
  • spegnilo per circa 10 secondi;
  • riaccendilo;
  • aspetta che la connessione torni (ci vorranno 2-3 minuti al massimo), e quando sarai di nuovo online avrai ottenuto un IP diverso da prima.
  • Finito!

Sì, tutto qui :-)

Ovviamente questo risolve il problema di dover cambiare IP, ma non risolve le problematiche di anonimato che abbiamo visto prima.

Come cambiare IP con TOR

TOR è un programma gratuito che permette di aprire una finestra del browser e visitare qualsiasi sito web con un IP diverso, e senza dare informazioni aggiuntive agli spioni, ai malware ed alle ads indiscrete che collezionano i nostri dati. Per usare TOR è molto semplice, e basta seguire la nostra guida su come navigare anonimi.

Se uso la navigazione anonima di Chrome cambio IP…?

No! Attenzione: la navigazione anonima di default nei vari browser non cambia l’IP, semplicemente non considera i cookie e la cronologia che hai impostato.

Cambiare un IP statico

Gli indirizzi statici non si possono cambiare se non facendo richiesta al tuo Internet Service Provider (ISP), come TIM, Vodafone e via dicendo. In genere l’operazione è a pagamento e non è molto comune, ma in certi casi può essere l’unico modo per cambiare IP. In ambito domestico ed in alcuni uffici medio-piccoli l’IP statico non è molto utilizzato, per la cronaca.

Cambiare IP statico su Mac

  • Clicca su Preferenze Sistema
  • Seleziona Rete
  • Seleziona un’interfaccia di rete attiva nella barra laterale: ad esempio LAN, oppure wireless
  • Nota il tuo indirizzo IP attuale per effettuare un cambiamento consapevole.
  • Clicca sul pulsante Avanzate.
  • Seleziona TCP/IP.
  • Clicca su Manualmente dal menu Configura IPv4.
  • Inserisci il tuo nuvo IP statico (se ne hai uno, ovviamente) nel campo Indirizzo IPv4.
  • Premi OK e premi su Applica.

Cambiare IP statico su Windows

  • Clicca su Centro Reti  Condivisione all’interno del Pannello di Controllo.
  • Clicca sull’icona dove c’è scritto Connessioni.
  • Seleziona proprietà, e poi Internet Protocol version 4 (TCP/IP).
  • Dove trovi scritto Usa l’indirizzo IP seguente inserisci il tuo IP statico
  • Cambia pure il DNS, se necessario (dovrebbe dirtelo il tuo ISP, se servisse farlo);
  • Clicca su OK per confermare.
  • Fatto! Se tutto è ok, funzionerà dopo un minuto al massimo.

Cambiare IP con una VPN

Se vuoi utilizzare un metodo molto più potente per cambiare IP e proteggere al meglio la tua privacy, cambiando proprio indirizzo ad esempio da:

157.22.26.12 (🇮🇹 Italia)

a

231.11.12.13 (🇫🇷 Francia, per esempio)

i metodi descritti sopra non bastano, e dovrai invece proxare la tua connessione con una VPN. Usare una VPN significa “mascherare” il proprio IP con uno differente, che viene generato ed assegnato in modo artificiale dal sistema e che non è associato ad alcun utente in particolare. Questo può essere utile per poter accedere a servizi internet che diversamente, con un IP “naturale” non sarebbero disponibili nel tuo paese.

Ci sono moltissime VPN a disposizione sul mercato: una delle più utilizzate è Ivacy VPN, un servizio con sede a Singapore che costa circa 3 dollari al mese, in abbonamento. Grazie ad esso, dunque, la tua privacy su Skype, sul web e con tutti gli altri servizi internet sarà sicuramente potenziata, e potrai uscire con IP a tua scelta di qualsiasi nazionalità: francese, giapponese, olandese e così via.

Questa offerta ti potrebbe interessare: Keliweb VPS – 1vCore 1GB 20GB spazio SSD
Guarda l'offerta




1 voto