Nuova rete di malware che vi occupa risorse nel PC

Nuova rete di malware che vi occupa risorse nel PC

Il numero crescente di siti web che fa uso di miner di criptomoneta in HTML e javascript ha certamente aumentato le preoccupazioni e la sensibilità dei software antivirus: ad esempio il miner di Monero in javascript j (free e open source) nella sua versione per WordPress viene considerato ufficialmente un malware dai siti che ne fanno uso, e questo sembra se non altro confermare una rinnovata sensibilità sul tema. In genere è sconsigliato fare uso di questo genere di tecnologia per il proprio, anche se la tentazione di farlo nel rispetto dell’utente (cioè informandolo prima via opt-in) è abbastanza forte, anche e soprattutto come alternativa alle monetizzazioni tradizionali via banner contestuali (che troppe volte non funzionano).

Motivo per cui anche i più comuni ad blocker stanno mostrando tolleranza zero verso i miner di criptomoneta; anche perchè raramente i miner vengono usati con criterio o buonsenso, per cui è anche giusto che l’utente li blocchi. Ci sono casi, del resto, in cui si riesce a portare oltre questa tecnologia malevola: ad esempio sfruttando i Domain Generation Algorithm, che non sono altro che malware in grado di autoreplicarsi ed essere utilizzati come “punti di smistamento” per delle vere e proprie botnet di mining, il tutto all’insaputa dell’utente. Una società di sicurezza informatica, ddd360, è stata in grado di rilevare addirittura un network pubblicitario sul web che faceva uso di questa tecnologia, sfuttando Coinhive. Se un adblocker entrava in azione, era in grado di accorgersene e di redirezionare l’utente su un dominio del genere, scelto casualmente, e nel quale erano presenti contenuti per adulti ed un miner criptato, attivato silenziosamente, per non essere rilevato dal visitatore.

I siti scam o truffa, nello specifico, si erano curiosamente molto ben rankati su Alexa: arfttojxv.com era in posizione 1999, ftymjfywuyv.com invece 2071 (il ranking di Alexa prevede che l’indice sia più basso per i siti web più “autorevoli).

(fonte)

joomla hosting
Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.