Ruba il codice sorgente di Yandex e cerca di rivenderlo, arrestato


Pubblicato il: 30 Dicembre 2015 , Ultimo aggiornamento: 20 Febbraio 2020

Un impiegato del motore di ricerca Yandex – uno dei più grossi competitor di Google a livello mondiale, popolarissimo in Russia – sarebbe stato protagonista di un singolare caso di tentata ricettazione: secondo TheHackerNews l’uomo si sarebbe introdotto nei server dell’azienda per sottrarre illecitamente “Arcadia“, nome in codice del progetto che conteneva – tra le altre cose – importanti dettagli di funzionamento dell’intero motore di ricerca. Stando a quanto dichiarato ufficialmente dall’azienda, sarebbe parte sostanziale del core business del celebre sito.

In seguito, avrebbe provato – senza riuscirci – a rivenderlo sul mercato nero (darknet), col risultato di essere arrestato dalle autorità russe. Secondo una fonte del posto, la condanna sarebbe stata già inflitta, ed ammonterebbe a due anni di carcere per sottrazione e tentata rivendita di materiale aziendale sensibile.

 

Nessun voto disponibile

Che te ne pare?

Grazie per aver letto Ruba il codice sorgente di Yandex e cerca di rivenderlo, arrestato di Salvatore Capolupo su Trovalost.it
Ruba il codice sorgente di Yandex e cerca di rivenderlo, arrestato (News)

Articoli più letti su questi argomenti: