Ruba il codice sorgente di Yandex e cerca di rivenderlo, arrestato

Aggiornato il: 20-02-2020 22:59
Un impiegato del motore di ricerca Yandex – uno dei più grossi competitor di Google a livello mondiale, popolarissimo in Russia – sarebbe stato protagonista di un singolare caso di tentata ricettazione: secondo TheHackerNews l’uomo si sarebbe introdotto nei server dell’azienda per sottrarre illecitamente “Arcadia“, nome in codice del progetto che conteneva – tra le altre cose – importanti dettagli di funzionamento dell’intero motore di ricerca. Stando a quanto dichiarato ufficialmente dall’azienda, sarebbe parte sostanziale del core business del celebre sito.

In seguito, avrebbe provato – senza riuscirci – a rivenderlo sul mercato nero (darknet), col risultato di essere arrestato dalle autorità  russe. Secondo una fonte del posto, la condanna sarebbe stata già  inflitta, ed ammonterebbe a due anni di carcere per sottrazione e tentata rivendita di materiale aziendale sensibile.

 



Questo blog pubblica contenuti ed offre servizi free da 11 anni. – Leggi un altro articolo a caso – Per informazioni contattaci
Non ha ancora votato nessuno.

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Ruba il codice sorgente di Yandex e cerca di rivenderlo, arrestato
Ti potrebbe interessare:  SMS buono spesa aiuti della coop reg. LAZIO: attenzione allo spam
e835b70f29f6043ecd0b470de7444e90fe76e6d018b517419df0c9 640 arrested
Torna su