Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

Cosa vuol dire badge

Un badge è un oggetto che identifica o certifica un’affiliazione, un’autorizzazione o una qualifica di qualcuno. Solitamente, un badge è una piccola tessera, spesso realizzata in plastica o metallo, che può essere indossata o appesa come distintivo.

I badge possono avere diverse funzioni e scopi:

  1. Identificazione: Nei contesti lavorativi, educativi o in eventi, i badge vengono utilizzati per identificare le persone e la loro appartenenza a una determinata organizzazione o gruppo.
  2. Sicurezza: In molte aziende o edifici, i badge possono fornire l’accesso a determinate aree o servizi. Questi possono essere dotati di chip o tecnologie per l’accesso elettronico.
  3. Certificazione o qualifica: In ambiti come conferenze, corsi di formazione o eventi specializzati, i badge possono essere assegnati per certificare la partecipazione o l’ottenimento di una qualifica specifica.
  4. Riconoscimento: Talvolta, i badge vengono utilizzati come riconoscimento o premio per raggiungimenti specifici o per indicare uno status particolare all’interno di un gruppo.

I badge possono contenere informazioni come il nome della persona, la foto, il logo dell’organizzazione, il titolo o altre informazioni pertinenti. Possono essere indossati su abiti, attaccati a una lanyard o portati in tasca come elemento di identificazione.

Come funziona un badge

I badge usati per i controlli, soprattutto in contesti di sicurezza o accesso, possono funzionare in diversi modi a seconda della tecnologia impiegata. Ecco alcuni dei metodi più comuni:

  1. Badge RFID/NFC: Questi badge utilizzano tecnologie come RFID (Radio-Frequency Identification) o NFC (Near Field Communication). Contengono un chip che comunica con lettori specifici quando vengono avvicinati a una certa distanza. Quando il badge viene avvicinato al lettore appropriato, il segnale viene letto e può permettere l’accesso a una determinata area.
  2. Badge magnetici: Alcuni badge contengono strisce magnetiche che vengono lette da lettori magnetici. Questi lettori leggono le informazioni memorizzate sulla striscia magnetica e possono consentire o negare l’accesso a seconda delle informazioni presenti.
  3. Badge con codice a barre/QR Code: Questi badge hanno un codice a barre univoco stampato su di essi. Vengono letti da scanner ottici che leggono il codice a barre per autorizzare l’accesso o fornire informazioni specifiche.
  4. Badge con chip smart: Alcuni badge possono contenere chip smart integrati che possono essere letti da lettori specifici. Questi chip possono contenere informazioni crittografate o dati più complessi rispetto ai metodi standard, aumentando la sicurezza e la versatilità.

In molti casi, quando si utilizza un badge per l’accesso, questo badge è associato a un database centrale o a un sistema informatico che gestisce le autorizzazioni di accesso. Quando il badge viene letto dal lettore, il sistema verifica le informazioni contenute nel badge e decide se concedere o negare l’accesso in base alle autorizzazioni impostate per quel particolare badge.

👇 Da non perdere 👇



Questo sito web esiste da 4496 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 5126 articoli (circa 4.100.800 parole in tutto) e 15 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Non ha ancora votato nessuno.

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
Il nostro network informativo: Lipercubo - Pagare online (il blog) - Trovalost.it