Da chi sono gestite le varie estensioni di dominio? Una miriade di enti ed associazioni, al di sotto di IANA e ICANN, si occupa di gestire materialmente i nuovi e vecchi TLD

<span class="entry-title-primary">Da chi sono gestite le varie estensioni di dominio?</span> <span class="entry-subtitle">Una miriade di enti ed associazioni, al di sotto di IANA e ICANN, si occupa di gestire materialmente i nuovi e vecchi TLD</span>

Vi siete mai chiesti chi ci sia “dietro” le singole estensioni di dominio? Ad esempio è ben noto – almeno dovrebbe… – che i domini .it siano gestiti dal NIC, l’ente legato al CNR che gestisce le pratiche di registrazione, rinnovo e scadenza dei domini con questo TLD. I domini .com, invece, si trovano ad essere storicamente gestiti da VeriSign Global Registry Services, l’azienda che detiene il controllo di questa estensione.

La lista potrebbe continuare, annoverando ad esempio il registro dei domini .eu (EURid vzw/asbl) oppure Uniregistry, Corp. per i domini con estensione .sexy.

Per essere più precisi, bisogna dire che tale “sponsorizzazione” può essere messa in atto a diverso titolo:

  1. se si tratta di domini geografici come .de o .it, la gestione viene delegata a livello nazionale;
  2. per domini a carattere commerciale, o relativo a nicchie di mercato, invece, si tratta di una vera e propria sponsorizzazione (domini .asia, .cat, .coop, .edu e via dicendo);
  3. per domini generici, inoltre, possono essere gestiti da aziende private molto grosse.

Di fatto questi enti commerciali e nazionali offrono a molti hoster la possibilità di registrare, tramite loro, direttamente i nomi di dominio che registriamo periodicamente. Ci sono anche numerosi provider che sono accreditati a registrare direttamente le estensioni, e questo riguarda di norma gli hosting più grossi.

(fonte: Iana.org)

Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.