DAZN e la doppia utenza: blocco in arrivo, ma continuerà a funzionare sulla stessa rete

Argomenti:
Pubblicato il: 09-11-2021 21:17 , Ultimo aggiornamento: 10-11-2021 00:24

La pirateria uccide il calcio, ci hanno sempre detto. E la priorità di DAZN, la TV in streaming che detiene i diritti dell’intera serie A sembra esattamente questa: ridurre l’incidenza di quel fastidioso 20% di utenti per cui si registra “uso non conforme”.

Per intenderci, probabilmente si tratta di abbonati al servizio che passano ad amici e parenti il loro abbonamento, girando loro username e password, ma anche una grande quantità di siti pirata che sostanzialmente approfitta della possibilità di condivisione per “rivendere” illegalmente il servizio e farsi pagare come abbonamento “underground”. Una possibilità che Sky Go, ad esempio, ha da tempo limitato, dato che l’app ufficiale è molto restrittiva si “accorge” se qualcuno prova ad usare lo stesso account su più dispositivi, a prescindere da dove si trovino, e anche solo se qualcuno prova a usare anche semplici programmi di cattura schermo, al contrario DAZN ha consentito di usare l’abbonamento (che riguarda partite di serie A e non solo) con doppio abbonamento.

Cosa che continuerà a permettere di fare se dallo stesso IP, se invece sono IP diversi la possibilità sarà inibita.

Che cosa è cambiato

L’abbonamento di DAZN non potrà più essere utilizzato con la doppia utenza, la cosiddetta concurrency con cui due dispositivi diversi (con IP diversi) avevano la possibilità di collegarsi contemporaneamente a DAZN, usando un singolo account “condiviso”. Ogni dispositivo dovrà in sostanza avere un abbonamento differente, proprio per evitare e limitare la pirateria e l’uso comunque non conforme (e detta fuori dai denti, in modo tale da guadagnare qualche abbonamento in più).

Potrò usare lo stesso account DAZN con due dispositivi diversi?

Sì, ma soltanto se i due dispositivi hanno lo stesso IP, quindi se sono ad esempio connessi alla stessa rete wireless di casa.

Ma non c’è da preoccuparsi troppo, se non altro: se per esempio due coinquilini hanno una connessione ad internet condivisa, ed uno vuole vedere una partita col proprio computer e l’altro vuole vedere altro con lo smartphone, questo si può sempre fare, perchè l’indirizzo IP è lo stesso. Da IP diversi invece non sarà più consentito, in sostanza. Molti proveranno ad usare proxy e VPN per aggirare il blocco, ma è plausibile che DAZN possa in teoria impedire l’uso di VPN e simili, così come ha fatto Netflix a suo tempo.

Chi non vorrà continuare ad avere DAZN, infine, potrà esercitare il diritto di recesso entro 30 giorni.

Photo by Jack Monach on Unsplash

5/5 (1)

Che te ne pare?

Grazie per aver letto DAZN e la doppia utenza: blocco in arrivo, ma continuerà a funzionare sulla stessa rete di Max Headroom su Trovalost.it
DAZN e la doppia utenza: blocco in arrivo, ma continuerà a funzionare sulla stessa rete (News, Assistenza Tecnica)

Articoli più letti su questi argomenti:

Seguici su Telegram: @trovalost