Che cos’è la guida autonoma


La “guida autonoma” si riferisce alla capacità di un veicolo o di un sistema di guidare da solo, senza il bisogno di intervento umano diretto. In altre parole, un veicolo a guida autonoma è in grado di operare, navigare e prendere decisioni sulla strada senza che un guidatore umano debba essere costantemente coinvolto nel processo di guida.

Questi veicoli utilizzano una combinazione di sensori, telecamere, lidar (tecnologia di rilevamento laser), radar e software avanzati per percepire l’ambiente circostante e prendere decisioni in tempo reale. L’obiettivo della guida autonoma è migliorare la sicurezza stradale, ridurre gli incidenti causati da errori umani e fornire un’alternativa di trasporto più comoda ed efficiente.

La guida autonoma è spesso classificata in diversi livelli di automazione, da livello 0 (nessuna automazione) a livello 5 (guida completamente autonoma senza intervento umano). Attualmente, molte aziende stanno sviluppando tecnologie di guida autonoma, ma il processo di adozione su larga scala richiede ulteriori progressi tecnologici, normative e considerazioni sulla sicurezza.

Ci sono diverse aziende automobilistiche e tecnologiche che stanno sviluppando veicoli a guida autonoma. Alcuni esempi notevoli includono:

  1. Tesla: Tesla è nota per il suo sistema di guida autonoma chiamato “Autopilot”. Le auto Tesla sono dotate di sensori avanzati e funzioni di guida assistita che possono mantenere la corsia, regolare la velocità in base al traffico e persino cambiare corsia.
  2. Waymo: Waymo è una sussidiaria di Alphabet Inc. (la società madre di Google) e sta sviluppando veicoli a guida autonoma. Hanno sperimentato auto completamente autonome senza guidatori di backup.
  3. Uber: Uber sta lavorando alla sua tecnologia di guida autonoma. Avevano avviato i test su strada ma hanno temporaneamente sospeso le attività di guida autonoma dopo un incidente mortale.
  4. Cruise (General Motors): Cruise Automation, di proprietà di General Motors, sta lavorando a veicoli a guida autonoma. Hanno svolto test su strada a San Francisco e altre città.
  5. Aurora: Aurora è un’azienda di tecnologia di guida autonoma che collabora con diverse aziende automobilistiche per sviluppare veicoli autonomi.
  6. Nuro: Nuro si concentra sulla consegna autonoma, progettando veicoli appositamente per il trasporto di merci e pacchi.
  7. Baidu: In Cina, Baidu sta lavorando a veicoli a guida autonoma chiamati “Apollo”. Stanno conducendo test su strada e sviluppando tecnologie di guida autonoma.
  8. Audi: Audi sta sviluppando tecnologie di guida autonoma avanzata e ha lanciato il sistema “Audi AI” per alcune funzioni di guida autonoma di livello 2.
  9. Mercedes-Benz: Mercedes-Benz sta introducendo il sistema “Drive Pilot”, che offre alcune funzionalità di guida autonoma di livello 2.
  10. Volvo: Volvo sta sperimentando veicoli a guida autonoma e ha l’obiettivo di raggiungere la “Vision 2020” con veicoli che non subiranno incidenti gravi o fatali.

Ricorda che l’evoluzione dei veicoli a guida autonoma è in corso, con normative, sicurezza e tecnologia che si stanno ancora sviluppando. Gli esempi sopra rappresentano solo una parte delle aziende coinvolte nella corsa verso l’auto a guida autonoma.

Guida autonoma vuol dire che la macchina guida senza autista?

Formalmente sì, ma bisogna fare attenzione a non generalizzare, e considerare dove è arrivata l’ingegneria ad oggi. L’espressione “guida autonoma” si riferisce al concetto di veicoli che sono in grado di guidare senza la necessità di un autista umano costantemente presente al volante. In altre parole, un veicolo a guida autonoma è progettato per operare in modo indipendente, prendendo decisioni di guida, mantenendo la corsia, adattandosi al traffico e rispondendo a situazioni stradali in modo autonomo, utilizzando una combinazione di sensori, telecamere, lidar (tecnologia di rilevamento laser), radar e software avanzati.

Tuttavia, è importante notare che esistono diversi livelli di automazione quando si tratta di guida autonoma, in base alla scala stabilita dall’SAE International:

  • Livello 0: Nessuna automazione: Il guidatore esegue tutte le fasi della guida.
  • Livello 1: Assistenza al conducente: Il veicolo può aiutare in alcune attività, come la frenata automatica o il controllo dell’accelerazione.
  • Livello 2: Automazione parziale: Il veicolo può gestire alcune funzioni di guida contemporaneamente, come mantenere la corsia e regolare la velocità.
  • Livello 3: Automazione condizionata: Il veicolo può guidare in modo autonomo in determinate circostanze, ma richiede il controllo umano in alcune situazioni.
  • Livello 4: Automazione ad alta autonomia: Il veicolo può operare autonomamente in molte situazioni, ma potrebbero essere richiesti interventi umani in situazioni eccezionali.
  • Livello 5: Automazione completa: Il veicolo può guidare completamente autonomamente in qualsiasi situazione senza intervento umano.

Attualmente, molte delle tecnologie di guida autonoma disponibili si collocano nei livelli inferiori di questa scala, ma l’obiettivo finale è arrivare a veicoli completamente autonomi di livello 5.

Nella foto, la guida autonoma del futuro, ipotizzata dall’IA di Midjourney, nella città di Roma.

Annuncio:

Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui) – Puoi anche usare il coupon sconto esclusivo 7NSS5HAGD5UC2 per spendere di meno ;-)

👇 Da non perdere 👇



Questo sito esiste da 4552 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 4141 articoli (circa 3.312.800 parole in tutto) e 20 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Privacy e termini di servizio / Cookie - Il nostro network è composto da Lipercubo , Pagare.online e Trovalost
Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.