Domini .cc: come e dove registrarne uno

Argomenti trattati:
Pubblicato il: 20 Maggio 2020 , Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2021

L’estensione .cc fa riferimento, quando è stata ideata e messa sul mercato (1997), alla piccola regione delle Isole Cocos, un territorio dell’Australia di poco meno di 600 abitanti (dati del 2009). Solo in alcuni casi tale dominio viene utilizzato perchè realmente in relazione a tali isole, e numerose sono state le registrazioni del domini per gli usi più svariati: Google conta ad oggi circa 63 milioni di domini indicizzati con estensione .cc.

A livello estensivo, i domini .cc sono spesso intesi come un per indicare Chiesa Cristiana (Christian Church), Canadian Club oppure Creative Commons, per cui possono essere utili in situazioni analoghe. Si possono richiedere quindi sia domini di secondo livello (mionome.cc, da inoltrare ad esempio a GoDaddy a 15 euro all’anno, hosting escluso), sia sottodomini .cc (cc.cc, co.cc, cu.cc, cz.cc) sono utilizzati come estensioni per creare il proprio dominio gratuito, in altri casi (gov.cu.cc, com.cc, net.cc, edu.cc, org.cc) la richiesta dovrebbe essere inoltrata direttamente mediante Verisign, che si occupa ad oggi del NIC e del WHOIS dell’estensione.

Photo by TheTerraMarProject

2.76/5 (38)

Che te ne pare?

Grazie per aver letto Domini .cc: come e dove registrarne uno di Salvatore Capolupo su Trovalost.it

Articoli più letti su questi argomenti: