Come registrare un dominio con Google?

Come registrare un dominio con Google?

Come si fa a registrare un dominio mediante Google? Specifichiamo anzitutto che l’utilizzo di un dominio per Google – gestione DNS e così via – presuppone l’opportunità ulteriore di fare uso delle Google Apps, che sono applicazioni per aziende che spesso, di fatto, sono sovra-dimensionate rispetto alle esigenze di chi desidera semplicemente un nome a dominio. I servizi di Google sono certamente molto validi, ma quello che ci interessa qui è come avvenga la procedura di registrazione del dominio stesso per cui, per il resto, rimandiamo all’apposita documentazione per approfondimenti (a fine articolo ho lasciato il link).

Di cosa si tratta. La registrazione di un dominio è la procedura, come sappiamo, mediante la quale è possibile acquisire il controllo, previo pagamento di una quota annuale, di un nome internet come ad esempio sito.net, mionome.it e così via.

Tale opportunità viene ovviamente offerta anche da Google cliccando su http://www.google.com/a che aprirà una pagina in cui dovrete specificare il vostro nome, quello del dominio che volete registrare e così via. Di seguito descriveremo nel dettaglio le tre fasi di acquisto del nome di dominio su Google, in modo da facilitare la procedura per tutti i principianti.

Pubblicità

Prima fase: Acquista un nuovo nome di dominio

In questa sezione della procedura avremo accesso alla pagina utilizzata per registrare il nome di dominio che desideriamo, inserendo quando sarà richiesto il nome + estensione che ci piace di più.

Seconda fase: Verifica disponibilità

Nella seconda fase andremo a vedere se il nome scelto è disponibile: se non lo fosse dovremo sceglierne un altro, in caso contrario potremo procedere alla fase successiva.

LEGGI ANCHE:  Domini scaduti: tutto quello che c'è da sapere

Terza fase: Acquisto

Si premette che ogni acquisto di dominio è considerato definitivo e non rimborsabile salvo casi particolarissimi (ed altrettanto rari, che io sappia): quando si registra un nuovo nome di dominio, di fatto, Google non farà altro che registrare il nome per te attraverso uno dei loro partner (enom, ad esempio).

Il pacchetto in questione include:

  • Registrazione del dominio con fatturazione annuale
    Google farà da tramite tra te ed il registrar che verrà utilizzato: in certi casi l’operazione potrà essere svolta mediante la console di amministrazione di Google, in altri casi invece dovremo agire diversamente contattando direttamente l’ente preposto all’effettiva registrazione (di solito mediante ticket). Servizi come il rinnovo automatico dei domini, ad esempio, può essere impostato e gestito da Google direttamente mediante carte prepagate o carte di credito appositamente impostate.
  • Controllo del DNS e gestione del dominio
    È possibile gestire le impostazioni DNS del dominio a qualsiasi livello, personalizzando il servizio come più ti serve e gestendo CNAME, record A, sottodomini e così via. Sarà anche possibile fare in modo di proteggere il dominio da trasferimenti non autorizzati per evitare DNS spoofing o alternazioni illecite della catena dei DNS (si veda il mio articolo di approfondimento a riguardo).
  • Configurazione automatica per il funzionamento con i servizi Google
    Quando si attiva un servizio nella Console di amministrazione di Google Apps, le impostazioni DNS vengono configurate solitamente in modo automatico.

Aziende che offrono il servizio

Ricordiamo, inoltre, che anche aziende di hosting come SupportHost, Keliweb e Tophost offrono le medesime possibilità a costi davvero vantaggiosi.

LEGGI ANCHE:  uTorrent installa Epic Scale, un miner di BitCoin: è un crapware?

(documentazione di google)

Ti piace questo articolo?

3 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Come registrare un dominio con Google?

Votato 7.33 / 10, da 3 utenti