Scoperta app su Google Play che rubava bitcoin

Scoperta app su Google Play che rubava bitcoin

Google Play ha recentemente scoperto e rimosso dallo store un’app di natura malevola, che era stata realizzata a scopo di guadagnare criptovaluta alle spalle degli utenti che la installavano. La scoperta risale a venerdì scorso, e coinvolge un malware inserito dentro il rilascio ufficiale dell’app: in pratica l’indirizzo dell’utente veniva sostituito con quello degli sviluppatori, in modo tale che tutti i guadagni derivanti dall’uso dell’app andassero a finire sul portafoglio dei truffatori.

Pubblicità:

Il malware in questione sembra aver colpito anche gli utenti Windows in passato (nel 2017), e si fa risalire la sua origine ad una botnet malevola nota come Satori;l’app in questione impersonificava un servizio noto come MetaMask, che permettava di far funzionare un portafoglio di criptovalute Ethereum su un browser.

Pubblicità:

Chiunque dovesse aver installato quest’app dovrebbe immediatamente rimuoverla, e fare una scansione sul proprio dispositivo con un antivirus aggiornato.

Ulteriori dettagli sono disponibili nel sito dei ricercatori che hanno scoperto il problema, WeLiveSecurity.


Informazioni sull'autore

Salvatore Capolupo

Ingegnere informatico, consulente SEO, copywriter ed ideatore di trovalost.it. Di solito, passo inosservato: e non ne approfitto neanche un po'.
Ti piace questo articolo?

1 voto

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Scoperta app su Google Play che rubava bitcoin

Votato 10 / 10, da 1 utenti