Tabelle pivot in Excel: come si usano

Aggiornato il: 27-06-2022 05:00

Cosa sono

Le tabelle pivot sono tabelle compatte e “riassuntive” dei dati di una o più tabelle, in grado di integrare funzioni di raggruppamento e statistiche. Sono altamente personalizzabili e sono rapide e veloci da automatizzare.

Come fare una tabella pivot

Passo passo, le operazioni da eseguire sono le seguenti:

  1. identificare i dati di origine della tabella
  2. impostare correttamente le intestazioni delle colonne, che nel pivot di Excel diventeranno campi (vale anche quando realizziamo dei grafici in Excel, per inciso).
  3. Assicuriamoci della coerenza tra tipi di dato per ogni campo (se abbiamo una colonna date, deve contenere solo date e non stringhe o numeri)
  4. Ultimo check, evitare campi vuoti o non definiti correttamente
  5. Generare la tabella pivot cliccando sul bottone apposito, dopo aver selezionato la tabella.

Campi tabella pivot

I campi della tabella pivot permettono di personalizzare i dati da elaborare, e tra questi abbiamo:

  • Filtri: identici a quelli già  visti
  • Colonne: dispone il risultato in orizzontale
  • Righe: dispone il risultato in verticale
  • Valori: conta il numero di valori

Ecco un esempio tratto da una delle ultime versioni di Excel / Office 365:

opzioni tabelle pivot

Esempio tabella pivot

Facciamo un esempio pratico: poniamo di dover lavorare su una lista di hotel di varie città  italiane. La struttura “lineare” della tabella in questo caso è fondamentale per la riuscita del pivot, che diversamente (se le colonne non fossero strutturate in modo chiaro) potrebbe non funzionare per nulla.  Ogni hotel, della lista, di fatto, possiede un volume di vendite per una certa data, e chiaramente ogni struttura è allocata in una città  diversa.

L'hosting italiano conveniente e funzionale è V-Hosting !

Il video seguente spiega passo-passo quello che si può fare per generare una tabella pivot.

Come primo passo selezioniamo i dati che ci interessano, nello specifico tutti quelli della tabella in questione: poi andiamo a cliccare in alto a sinistra su Tabella pivot, il pulsante Excel adibito a questo. La colonna tipo contiene valori stringa di vario genere: se selezioniamo questa colonna tra i campi del pivot, Excel genererà  automaticamente la somma di questo numero di valori (numero di righe).

Se invece selezioniamo data, vedremo le singole date messe in ordine nel report di pivot annesso, e cosଠvia.  I campi sono combinabili o selezionabili singolarmente al fine di ottenere tabelel pivot differenti tra loro.



Questo blog pubblica contenuti ed offre servizi free da 11 anni. – Leggi un altro articolo a caso – Per informazioni contattaci
Non ha ancora votato nessuno.

Ti piace questo articolo? Vota e fammelo sapere.

Tabelle pivot in Excel: come si usano
L'hosting italiano conveniente e funzionale è V-Hosting !
guida pratica
Torna su