Whatsapp, Telegram, WeChat, SMS: chi vincerà?

Fra tutte le app di messaggistica instantanea, nessuna può avvicinarsi alla base di utenti e al volume di messaggi di WhatsApp Inc., l’azienda acquisita da Facebook Inc (FB) nel 2014 per la bellezza di 19 miliardi di dollari; ad oggi, WhatsApp (ma anche la sua principale rivale, Telegram di Pavel Durov) è cresciuta fino a diventare la piattaforma di messaggistica con più utenti in tutto il mondo (o quasi). Con numeri del genere, non c’è da meravigliarsi che WhatsApp e altri servizi di messaggistica possano forse ritenersi responsabili del declino dei tradizionali SMS (i classici “messaggini”) basati sui gestori GSM di telefoni cellulari.

Questo articolo cercherà di mettere a confronto l’andamento degli SMS tradizionali rispetto a WhatsApp, le funzionalità e i vantaggi di WhatsApp rispetto ai messaggi di testo basati sui gestori e i futuri driver di crescita per WhatsApp.

I numeri

Dal suo lancio nel 2009, WhatsApp è cresciuta in modo impressionante: quando Facebook ha acquisito WhatsApp 6 anni dopo, vantava qualcosa tipo 450 milioni di utenti medi mensili. Solo un anno dopo, il fondatore di WhatsApp Jan Kroum ha annunciato sulla sua bacheca di Facebook che l’app era cresciuta fino a 800 milioni di utenti attivi e gestito oltre 30 miliardi di messaggi al giorno.

Non finisce qui: il 12 febbraio 2020, WhatsApp ha annunciato di aver raggiunto 2 miliardi di utenti in tutto il mondo.

Da tenere a mente

WhatsApp è la più grande piattaforma di messaggistica instantanea, con oltre 2 miliardi di utenti in tutto il mondo. Facebook ha acquisito WhatsApp nel 2014 per 19 miliardi di dollari, dichiarando che sarebbe rimasto privo di pubblicità. Gli ultimi dati sul volume dei messaggi SMS classici, peraltro, mostrano un calo del numero di messaggi inviati, probabilmente a causa della proliferazione di app di messaggistica come Whatsapp e altri concorrenti.

Allo stesso tempo, i volumi di SMS sono diminuiti in tutto il mondo. Ai tempi della prima acquisizione di WhatApp, il volume totale in Cina era diminuito del 6,3% da aprile 2014 a 2015, il Regno Unito ha registrato un calo del 4,6% nel volume dal 2012 al 2013, i volumi di messaggi di testo statunitensi sono diminuiti del 5% nel 2013 dopo 3 anni di crescita continua, e nel 2011, e tutti e tre i principali vettori spagnoli hanno registrato una notevole tendenza al ribasso nel volume degli SMS da un anno all’altro.

Mentre i dati sui volumi dei messaggi SMS andavano diminuendo, altre piattaforme come WeChat (un servizio di messaggistica creato da Tencent Holdings Limited in Cina) hanno guadagnato quote di mercato per competere anch’essi con i cari vecchi messaggi SMS.

Perchè Whatsapp è così popolare?

Questi servizi di messaggistica, colossali nella loro diffusione e concepimento, sono popolarissimi per diversi motivi, che alla sua prima introduzione hanno catturato una grande quantità di utenti.

Mentre alcune funzionalità di messaggistica SMS (che, ricordiamo, continua ad avere un senso come piattaforma di SMS marketing perchè, di fatto, è un vettore di marketing che si distingue da qualsiasi altro e, di fatto, la soglia di attenzione per un “insolito”, ad oggi, SMS, sarà più grande adesso di quanto non lo siano messaggi spam inviati via Instant-Messaging Whatsapp o Telegram, ad esempio) sono state aggiunte da Apple, Android e altri servizi, queste funzionalità non valgono molto, in apparenza, se rapportate a quanto si dirà.

  • Servizio gratuito. WhatsApp è un servizio completamente gratuito che utilizza il servizio dati Wi-Fi o cellulare di un telefono, al contrario di SMS. In alcuni paesi, i messaggi di WhatsApp sono anche inclusi gratuitamente in un piano cellulare, indipendentemente dalla connettività Wi-Fi o dal pacchetto di dati acquistato.
  • Nuove funzionalità WhatsApp aggiunge una dimensione completamente nuova alla messaggistica che supera completamente gli SMS tradizionali. Ad esempio, WhatsApp ha migliori capacità di condivisione dei dati per file di grandi dimensioni come foto e video e ha aperto la strada ad altre funzionalità come una libreria di icone di messaggistica istantanea e check-in di posizione.
  • Supporto multipiattaforma. Infine, tramite un download aggiuntivo, WhatsApp può essere eseguito tramite un browser, in modo che gli utenti possano inviare e ricevere messaggi su un computer.
  • Nessuna pubblicità. WhatsApp è privo di pubblicità e trucchi extra come i giochi.

Prospettive: cosa avverrà in futuro?

Anche se quando WhatsApp è stata acquisita nel 2014, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha dichiarato che WhatsApp sarebbe rimasto senza pubblicità e si sarebbe concentrato sulla crescita continua e sull’usabilità, le cose – oggi – sono cambiate. Nel tempo, i responsabili di Facebook hanno guardato verso l’app per introdurre funzionalità per monetizzare e sfruttare l’enorme base di utenti dell’app. Nel febbraio 2020, un portavoce del social network blu è stato citato da più testate affermando che “gli annunci in Status rimangono un’opportunità a lungo termine per WhatsApp“.

SMS Marketing - SMSHosting

Codice PROMO: PRT96919 Scopri come inviare SMS promozionali a basso costo

Scopri il servizio

Facebook gestisce anche Facebook Messenger e dovrà fare attenzione, in altri termini, a non cannibalizzare gli utenti o i profitti da quella piattaforma. Se alla fine Facebook dovesse decidere di non pubblicare annunci su WhatsApp, i rivali più vicini a WhatsApp potrebbero offrire alcune soluzioni che generano entrate:

  • Servizio di chiamata pay-to-use. Ciò raggiungerebbe gli utenti non WhatsApp, ad esempio i telefoni fissi. Questo è l’attuale modello di entrate adottato da Skype e Viber. È di gran lunga il più grande driver di entrate di Skype.
  • Integrazione con una piattaforma di e-commerce. Simile all’app di messaggistica coreana KakaoTalk e alle funzionalità di shopping di Line, Facebook potrebbe consentire agli utenti di WhatsApp di accedere alle piattaforme di shopping o alle pagine di “like” del marchio per ricevere offerte speciali e offerte attraverso i messaggi di WhatsApp.
  • Soluzioni di pagamento. Proprio come le soluzioni di pagamento di WeChat o KakaoTalk, Facebook può introdurre una funzione che consente agli utenti di WhatsApp di pagare fatture online. WhatsApp potrebbe richiedere un taglio molto piccolo per transazione.
  • Chiamare i servizi di terminazione. Originariamente ideato da Viber, WhatsApp può fungere da terminatore di chiamata, ovvero l’uomo intermedio tra i vettori nazionali e internazionali. Ogni volta che una chiamata viene effettuata da un operatore telefonico nazionale, viene instradata a un server centrale che a sua volta passa la chiamata a un “terminatore” che decide quale dei corrieri stranieri risponderà alla chiamata. Con una base di utenti di quasi 1 miliardo di utenti, WhatsApp è in grado di aggiudicarsi alcuni di questi ambiti contratti di terminazione (soprattutto in Spagna e Paesi Bassi, dove gode di un’immensa popolarità) e passare chiamate internazionali ai telefoni nella sua vasta rete.

Conclusioni

Le app di messaggistica come quelle citate stanno attualmente conducendo un passaggio di paradigma dall’SMS tradizionale verso alternative a basso costo e ricche di funzionalità, per quanto l’SMS classico rimanga, a nostro avviso, uno strumento ideale per alcuni target di pubblico che sono rimasti indietro tecnologicamente o che, in altri casi, si rivelino particolarmente ricettivi alla ricezione di un SMS (e scusate il gioco di parole).

Mentre la popolarità delle applicazioni di messaggistica continua a crescere, aspettatevi di vedere ulteriori cali delle entrate SMS su scala globale.

 

1 voto