ZeroPhone, il telefono basato su Raspberry

ZeroPhone, il telefono basato su Raspberry

La tecnologia Raspberry ha permesso di realizzare, in questi ultimi anni, dispositivi dalle grandi potenzialità a costi davvero irrisori, sfruttando il più delle volte hardware a basso costo e sistema operativo Linux. Tra i progetti che vengono usualmente lanciati sul mercato o proposti come crowdfunding, ZeroPhone occupa indubbiamente un posto particolare: si tratta infatti di un vero e proprio telefono cellulare, assimilabile come funzionamento ed estetica allo storico Nokia 3310, e che si fa notare soprattutto per la sua funzionalità a costo davvero irrisorio (non diverso da quello di un tradizionale telefono del genere, in effetti, ma col vantaggio di poter far girare sullo stesso applicazioni in Python di ogni genere).

In effetti, ZeroPhone non è altro che un telefono basato su sistema operativo Raspberry e con pieno supporto a Python. Le caratteristiche di ZeroPhone sono le seguenti:

  • si tratta di un telefono molto essenziale nel design, quanto funzionale;
  • possiede un software in Python completamente open source;
  • può essere assemblato e riparato in autonomia;
  • la componentistica è relativamente facile da reperire;
  • non contiene app con problematiche di privacy;
  • permette di funzionare a qualsiasi app scritta in Python.

 

La cosa incredibile di questo interessante progetto è che il costo delle singole parti – reperibili su Ebay e negozi specializzati – e che secondo il progettista è sufficente un saldatore per metterle insieme. Numerose sono le curiosità legate a questo progetto, soprattutto per quello che riguarda l’aspetto estetico ed il design: la prima cosa che balza all’occhio, in effetti, è legata alla mancanza di un display touch. ZeroPhone infatti utilizza uno schermo tradizionale, questo soprattutto per un fatto di costi: la tecnologia utilizzata dall’iPhone, ad esempio (DSI), è troppo costosa e complessa da assemblare su un dispositivo del genere, che sembra invece essere ideale per tutti coloro i quali abbiano mantenuto una visione tradizionale da “telefono portatile”. Il display dello ZeroPhone è concepito sfruttando la tecnologia SPI, possiede una risoluzione di 128×64 pixel monocromatico, se non altro a basso consumo di batteria.

Per chi fosse interessato il progetto si può seguire da questa pagina. All’interno del sito del progetto trovate anche gli schematics e le istruzioni per l’assemblaggio.

Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.