Cos’è un prodotto ricondizionato?

Argomenti:
Pubblicato il: 26-07-2021 16:52

Negli ultimi anni sta velocemente prendendo piede il mercato dei prodotti ricondizionati. Dai cellulari alle lavatrici, passando per televisioni e periferiche di gioco, negli appositi negozi o store digitali è ormai possibile trovare quasi tutti gli elettrodomestici e apparecchiature elettroniche in  generale che ci servono ad un prezzo ridotto e con tutte le vantaggiose tutele legali previste come la garanzia e il diritto di recesso. Vediamo cosa ci offrono le aziende che prestano questo servizio e quali sono le dovute accortezze che dobbiamo prendere prima di procedere all’acquisto di prodotti ricondizionati.

Né nuovi né di seconda mano

Se volessimo dare una definizione di prodotto ricondizionato, forse quello che gli calza meglio è “né nuovo né di seconda mano” poichè, pur essendo di fatto un articolo più o meno utilizzato da un altro utente prima del “secondo” acquirente, non ha l’alea del prodotto usato che, come tale, potrebbe avere uno stato di usura o problemi hardware e/o software, anche gravi, che ne potrebbero pregiudicare il funzionamento poco tempo dopo l’acquisto.

I prodotti ricondizionati, se acquistati da venditori seri (perchè esistono anche quelli poco seri come quelli del tutto inaffidabili), vengono invece interamente ricontrollati nelle loro componenti hardware e, qualora qualche elemento risulti danneggiato, l’articolo verrà “restaurato” come fosse nuovo utilizzando pezzi originali.

Allo stesso modo, se il sistema operativo dovesse risultare danneggiato, verrà reinstallato nella stessa versione presente nel prodotto nuovo e potrà essere regolarmente aggiornato dall’utente (ovviamente fino a quando gli aggiornamenti verranno supportati dal processore).

Finora abbiamo parlato di telefoni cellulari, ma il medesimo discorso vale anche per tutti gli altri elettrodomestici e prodotti tecnologi in commercio: un prodotto ricondizionato serio verrà ripristinato come se fosse nuovo.

Solo vantaggi?

Detta così sembra che comprare da fonte sicura un prodotto ricondizionato sia la cosa più sensata da fare. Ma è davvero così?

Qui ritorniamo nel campo dei prodotti di “seconda mano”: quando andate in una concessionaria di auto per comprare una macchina usata, il più delle volte troverete subito il modello che cercavate ma solo se siete fortunati o se visiterete tanti rivenditori troverete non solo la macchina del modello che più vi aggrada ma anche quella con l’allestimento dei vostri sogni. Lo stesso dicasi per i prodotti ricondizionati: se cercate, ad esempio, un Iphone 8, lo trovate un po’ ovunque ma se lo cercate di un colore particolare, con delle caratteristiche particolari o in una versione a tiratura limitata, magari la vostra ricerca potrà rivelarsi infruttuosa.

Quanto si risparmia?

Il risparmio economico è sicuramente uno dei principali vantaggi che si ha acquistando prodotti ricondizionati: si va dal 20-30% di sconto su prodotti in vendita da pochi mesi a prezzi ribassati anche del 60-70% per articoli più datati. Restando sull’esempio dell’Iphone 8, abbiamo constatato come su alcuni siti questo cellulare, nella versione da 64GB è venduto a prezzi che si aggirano sui 200 euro (con spedizione e reso gratuito, garanzia di un anno e opzione soddisfatti o rimborsati entro 30 giorni). Acquistandolo avreste un Iphone 8 pari al nuovo e con tutte le garanzie di legge ad un prezzo irrisorio… ma ovviamente, essendo un articolo prodotto a partire dal 2017 e ritirato dal commercio nel 2020, sicuramente non avrà le prestazioni di uno smartphone all’ultima moda e, a breve, non sarà più possibile aggiornarne il sistema operativo.

Quindi, approcciandovi a questo tipo di acquisto, dovete avere bene in mente cosa volete comprare: se ciò che i tanti rivenditori di prodotti ricondizionati vi offrono è conforme a ciò che cercate il consiglio è di non pensarci troppo e procedere all’acquisto.

Non dimentichiamo un’altra cosa che tanto ci dovrebbe stare a cuore: acquistare un prodotto ricondizionato vuol dire anche rispettare l’ambiente poichè toglieremo dalle discariche articoli che con il ripristino cui vengono sottoposti saranno nuovamente perfettamente funzionanti e non sprecheremo inutilmente le risorse che occorrono per costruire un elettrodomestico di sana pianta.

Basta un po’ di accortezza

Consigliandovi caldamente l’acquisto di prodotti ricondizionati non possiamo però fare a meno di mettervi sull’attenti: controllate bene l’affidabilità e serietà di chi vi sta vendendo il prodotto. Ormai, sia i negozi fisici che i digital store, sono costantemente valutati dagli utenti grazie ad una miriade di siti che si occupano di raccogliere le opinioni degl utenti.

E’ ovvio che l’imbroglio può essere dietro l’angolo così come può esserlo un servizio customer care    scadente. Affidatevi a siti sicuri e con valutazioni positive (senza soffermarvi troppo su quell’unica recensione negativa ogni cento poichè, si sà, “il cliente ha sempre ragione… ma anche no”) e, soprattutto, cercate di acquistare da chi vi offre la garanzia (almeno un anno), il diritto di reso entro almeno una settimana che vi permetta sia il cambio che il rimborso e una spedizione veloce.

In ultimo vi segnaliamo che anche quasi tutti i grandi marchi dell’elettronica, nei loro store fisici e digitali mettono in vendita i loro prodotti ricondizionati. In questo caso, generalmente andrete a pagare un po’ di più rispetto ad altri negozi che forniscono questo servizio (ma neanche tanto) ma sarete sicuri che il prodotto è stato rigenerato con parti originali e da personale qualificato e formato dalla ditta produttrice stessa.

Foto di lorzele da Pixabay 

5/5 (4)

Che te ne pare?

Grazie per aver letto Cos’è un prodotto ricondizionato? di Saverio Chiodo su Trovalost.it
Cos’è un prodotto ricondizionato? (Guide, Assistenza Tecnica)

Articoli più letti su questi argomenti:

Trovalost.it è gestito, mantenuto, ideato e (in gran parte) scritto da Salvatore Capolupo