Perchè è difficile cambiare idea dopo averla espressa in pubblico?

Argomenti:
Pubblicato il: 03-10-2021 21:13

Sapreste rispondere alla domanda del titolo? Forse non ci avevate mai pensato a fondo, ma dire una cosa pubblicamente e poi cambiare idea ci espone al rischio di passare per incoerenti, e questo vale ad esempio se esprimiamo un parere politico. Se dessi sostegno ad un candidato X (visto che siamo in tempi di elezioni) e poi dopo un mese dovessi criticarlo, cambiando idea, il bias cognitivo mi impedirebbe di farlo serenamente. Fermo restando che solo i fissati (per non dire gli sciocchi) non cambiano mai idea, proviamo a capire meglio perchè sia così complicato cambiare idea “solo” – si fa per dire, come vedremo! –  per il fatto di averla espressa pubblicamente.

Pensare bene prima di parlare è un’ottima regola al giorno d’oggi, ma lo è ancora di più se rapportata al parlare in pubblico. Un ambito, quello del public speaking, in cui ci sono tanti dubbi e perplessità annesse, e che si esplica in una serie di suggerimenti ed apposito “addestramento” per poter superare blocchi ed ansie di vario tipo.

Parlando in generale, gli esperti suggeriscono di pensare molto bene a ciò che si dice in pubblico, soprattutto se siete politici o personaggi pubblici: dopo averlo fatto sarà difficile dichiarare il contrario e dire di aver cambiato ideale. Questo in effetti possiede anche un vantaggio indiretto: quando ad esempio avete intrapreso una nuova strategia aziendale da cui non intendete recedere, può essere utile comunicarlo al maggior numero di persone possibile. Averlo detto in giro aiuterà a non cambiare rotta e a non farvi influenzare, anche se ovviamente non sarà esente da altro genere di rischi – come quelli descritti nell’articolo sulle cose poco razionali che tendiamo a fare un po’ tutti.

Il politico e lo stratega aziendale in genere dovrebbero, pertanto, ricordare il motto espresso da Rudyard Kipling:

«Se riesci a parlare con le folle senza perdere la tua virtù […], sarai un uomo, figlio mio»

Evitate, pertanto, di effettuare e prendere decisioni in gruppo che mai da soli prenderebbero, soprattutto valutando il proprio stato d’animo ed evitando di farsi influenzare dalla propria emotività. Il rischio di ricadere in un bias cognitivo è sempre alto, e non deve essere sottovalutato per non inficiare il risultato ottenibile. Non bisognerebbe neanche, visto che ci troviamo, farsi troppo impressionare dalle opinioni di alcuno, perchè dovremmo sempre chiederci se i pareri altrui giovino davvero ai nostri obiettivi, anche se dovessero provenire da esperti (i quali potrebbero sbagliare esattamente come i profani, lo ricordiamo, anche quando sembrano dalla parvenza infallibile).


Questo articolo contiene 413 parole – Questo blog esiste da 3.760 giorni.
5/5 (1)

Che te ne pare?

Grazie per aver letto Perchè è difficile cambiare idea dopo averla espressa in pubblico? di Salvatore su Trovalost.it
Perchè è difficile cambiare idea dopo averla espressa in pubblico? (Guide, Pensare)

Articoli più letti su questi argomenti: