Google Drive, cos’è e a cosa serve

Google Drive, cos’è e a cosa serve

L’ultima rivoluzione dell’era digitale ha visto l’espansione di sistemi di archiviazione virtuali, che hanno sostituito quasi completamente quelli materiali; ma c’è di più, perché l’ultima frontiera del settore è costituita dai cosiddetti “spazi di archiviazione online”, che permettono non solo la conservazione dei file, ma anche la loro condivisione tra gli utenti. Questo tipo di archiviazione si chiama cloud, “nuvola”, proprio perché conserva i file mantenendoli sospesi come se fossero in aria, a disposizione di chiunque abbia accesso all’archivio.

All’interno degli spazi di archiviazione cloud è possibile caricare, attraverso l’upload, dati sensibili come file, documenti, pdf, immagini, video e altri media digitali. L’accesso a tali dati è, come già scritto più sopra, riservato alle sole persone che condividono i permessi di visualizzazione o di modifica dei file. Per accedere ai file, essendo questi in condivisione e gestibili da remoto, è necessario utilizzare un dispositivo come uno smartphone, un tablet o un pc dotato di connessione internet.

Uno dei più noti servizi web di memorizzazione e sincronizzazione dei dati è sicuramente Google Drive.

Google Drive, cos’è?

Google Drive è uno strumento cloud, tra i più diffusi e utilizzati al mondo. Consente l’archiviazione e la  condivisione di file multimediali, che possono essere consultati e modificati da tutti i dispositivi associati allo spazio. Su Google Drive, i file inseriti all’interno vengono sincronizzati all’ultima versione, in modo tale che gli utenti possano visualizzare il materiale aggiornato. Tale aggiornamento avviene in tempo reale, mediante dei software che sono definiti “local agent”.

Se un utente esegue una modifica ai file, può condividere l’aggiornamento in qualsiasi momento attraverso un link inoltrato alle altre persone a cui si vuole garantire l’accesso. Tra le opzioni di Google Drive vi sono quella di “sola lettura“, che assicura che il file venga esclusivamente consultato e non modificato da specifici utenti; e quella di “modifica“, che permette a chiunque abbia il permesso di apportare alterazioni al file. Google Drive è compatibile con tutti i dispositivi più avanzati e gira tranquillamente sui diversi sistemi operativi, come Mac OS X, Microsoft Windows, Android e iOS.

Google Drive, a cosa serve?

Con Google Drive potrai caricare file e documenti presenti sul tuo hard disk o addirittura crearne di nuovi direttamente sulla piattaforma. Il funzionale menù a tendina posto sulla sinistra ti consentirà la scelta tra “Crea” e “Carica“. Dopo aver creato o uploadato un file, potrai metterlo in condivisione con tutti i tuoi dispositivi collegati all’account e delle persone a cui desideri garantirne l’accesso. Tramite il comando “Versioning“, potrai accedere alle varie versioni dello stesso documentotornando indietro nel tempo” e ripristinando le vecchie modifiche dei file.

Google Drive offre una visualizzazione molto pratica dei file, permettendo la disposizione in ordine alfabetico, in base all’ultima modifica o in base all’utente che ha creato il file. Inoltre, è possibile visualizzare i file posti in “elenco” o in “griglia“.

Per mantenere in ordine il sistema di archiviazione ed evitare confusione, potrai organizzare i tuoi file all’interno di cartelle, che puoi rinominare e cui puoi integrare le informazioni che desideri. Le modifiche ai file possono essere fatte anche in modalità “offline, cambiando alcune impostazioni di sincronizzazione. Google Drive offre gratuitamente uno spazio disponibile di 5Gb di archiviazione. Se hai bisogno di più spazio, potrai effettuare un upgrade, acquistando a pagamento ulteriore memoria.

Nonostante il sistema di archiviazione di Google Drive sia una vera e propria garanzia, il consiglio è quello di eseguire comunque un backup di file anche su altri sistemi virtuali e materiali, come ad esempio un hard disk esterno, in modo da averne comunque una copia nel caso in cui i documenti in cloud vadano cancellati per errore.

0 voti


Informazioni sull'autore

Clarissa Cusimano

Editor di contenuti per il web, copywriter e social media manager, amo la comunicazione aperta, il mondo dell'informatica e tutto ciò che concerne l'evoluzione tecnologica.