Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

Hosting per web agency, quali scegliere e perchè

Gestire una web agency e tutti i siti dei clienti richiede un’attenta pianificazione e una selezione oculata dell’hosting.


Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui)

Criteri generali per la scelta dell’hosting


Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui)

Ecco alcuni passi da seguire e considerazioni da tenere presenti:

  1. Valutazione delle esigenze dei clienti: Prima di tutto, devi capire le esigenze specifiche di ciascun cliente. Alcuni siti potrebbero richiedere hosting con elevate prestazioni, mentre altri potrebbero essere più orientati al budget. Determina le specifiche tecniche, il traffico previsto e le richieste speciali.
  2. Scelta dell’hosting: Per gestire siti web di clienti, puoi considerare diverse opzioni di hosting:
    • Shared Hosting: Adatto per siti web con traffico moderato e budget limitato. Tuttavia, potresti incontrare limitazioni in termini di risorse e personalizzazione.
    • VPS (Virtual Private Server): Fornisce un ambiente virtuale isolato con risorse dedicate, offrendo più flessibilità e prestazioni migliori rispetto all’hosting condiviso.
    • Cloud Hosting: Scalabile e affidabile, ideale per siti che possono avere fluttuazioni di traffico. Offre la possibilità di pagare solo per le risorse utilizzate.
    • Dedicato Server: Fornisce risorse fisiche dedicate, ideale per siti ad alto traffico e applicazioni personalizzate.
    • Managed Hosting: Alcuni provider offrono servizi di hosting gestito che si occupano delle attività di manutenzione e gestione tecnica, consentendoti di concentrarti sullo sviluppo e la gestione dei siti.
  3. Gestione dei siti: Utilizza strumenti di gestione dei contenuti (CMS) come WordPress, Joomla, Drupal o piattaforme personalizzate, a seconda delle preferenze dei clienti. Automatizza il backup regolare dei siti, monitora la sicurezza e gli aggiornamenti del software.
  4. Sicurezza: La sicurezza è cruciale. Assicurati che l’hosting scelto offra misure di sicurezza come firewall, crittografia SSL, protezione DDoS e backup regolari. Puoi anche implementare plugin o software di sicurezza per ulteriori livelli di protezione.
  5. Supporto tecnico: Scegli un provider di hosting che offra un buon supporto tecnico. È importante avere accesso a esperti quando si verificano problemi o necessità di configurazione avanzate.
  6. Scalabilità: Assicurati che l’hosting scelto sia in grado di adattarsi al crescere del tuo business e dei tuoi clienti. La possibilità di passare a piani con risorse superiori o di distribuire nuovi siti senza problemi è importante.
  7. Localizzazione dei server: Considera la posizione geografica dei server dell’hosting. Scegli server che siano fisicamente vicini alla maggior parte del pubblico del tuo sito per garantire tempi di caricamento rapidi.
  8. Piani di prezzo e contratti: Valuta i costi e la flessibilità dei piani di hosting. Alcuni provider offrono sconti per contratti a lungo termine, ma assicurati di avere la possibilità di aggiornare o cambiare piano se necessario.

Hosting per web agency di Keliweb: IP dedicato, cPanel,

certificati SSL, fatturazione mensile, trimestrale, semestrale o annuale

Clicca qui

Meglio tutti i siti su un hosting o ogni sito su un hosting differente?

La scelta tra ospitare tutti i siti su una singola piattaforma o su hosting separati dipende da vari fattori e dalle esigenze specifiche della tua web agency e dei tuoi clienti. Entrambe le opzioni hanno vantaggi e svantaggi da considerare:

Ospitare tutti i siti su una piattaforma (condivisa o cloud):

Vantaggi:

  1. Semplicità gestionale: Gestire tutti i siti da un’unica piattaforma può semplificare la gestione, l’amministrazione e la manutenzione dei siti, in quanto avrai un unico pannello di controllo.
  2. Efficienza: Puoi risparmiare tempo gestendo le risorse e le configurazioni centralizzate, piuttosto che dover gestire diverse configurazioni e provider.
  3. Economia: L’hosting condiviso o cloud con un unico provider potrebbe essere più economico rispetto all’acquisto di hosting separati per ogni sito.

Svantaggi:

  1. Rischi di condivisione: L’hosting condiviso potrebbe comportare rischi di sicurezza e prestazioni. Se uno dei siti ospitati sulla stessa piattaforma ha problemi di sicurezza o utilizza troppe risorse, potrebbe influire sugli altri siti.
  2. Limitazioni delle risorse: Potresti incontrare limitazioni di risorse, come larghezza di banda, spazio di archiviazione e potenza di calcolo, se tutti i siti condividono le stesse risorse.

Ospitare i siti su hosting separati:

Vantaggi:

  1. Prestazioni e risorse dedicate: Ogni sito avrebbe risorse dedicate, quindi le prestazioni e la stabilità non sarebbero influenzate da altri siti.
  2. Personalizzazione: Puoi configurare l’hosting in base alle specifiche esigenze di ciascun sito.
  3. Sicurezza: Se un sito ha problemi di sicurezza, gli altri siti non ne verrebbero influenzati direttamente.

Svantaggi:

  1. Complessità gestionale: Gestire siti su hosting separati richiede una maggiore attenzione e lavoro amministrativo, poiché dovrai interagire con diverse piattaforme e pannelli di controllo.
  2. Costi: Ospitare ogni sito separatamente potrebbe comportare costi maggiori, specialmente se hai molti siti da gestire.

In generale, la scelta dipende dalla tua preferenza personale, dalle risorse a disposizione, dalla quantità di siti che devi gestire e dalle esigenze dei clienti. Se hai molti siti di piccole dimensioni con esigenze simili, l’hosting centralizzato potrebbe essere un’opzione valida. Tuttavia, se hai siti di dimensioni e requisiti diversi, l’hosting separato potrebbe offrire maggiori vantaggi in termini di prestazioni e personalizzazione. Assicurati di valutare attentamente ogni opzione alla luce delle tue esigenze e obiettivi.

IP dedicato o no, in questo scenario?

In un contesto di servizi web e hosting, un indirizzo IP dedicato è un indirizzo IP unico assegnato a un singolo dominio o sito web, anziché essere condiviso tra più domini o siti su uno stesso server. Tuttavia va notato che l’utilizzo di un indirizzo IP dedicato potrebbe comportare costi aggiuntivi rispetto all’utilizzo di un IP condiviso. La scelta tra IP dedicato e condiviso dipende dalle esigenze specifiche del tuo sito, delle tue applicazioni e dai requisiti di sicurezza. L’IP dedicato ha diversi utilizzi e vantaggi in questo contesto:

  1. Sicurezza: Un IP dedicato può contribuire a migliorare la sicurezza del tuo sito web. Quando condividi un IP con altri siti su un server condiviso, potresti essere influenzato da eventuali problemi di sicurezza o blacklist che coinvolgono gli altri siti. Con un IP dedicato, il rischio di essere coinvolto in problemi di sicurezza causati da altri utenti è ridotto.
  2. SSL (Secure Sockets Layer): Per l’implementazione di un certificato SSL (che abilita la connessione crittografata tra il server e il browser dell’utente), spesso è richiesto un IP dedicato. Anche se oggi esistono tecnologie come SNI (Server Name Indication) che consentono l’utilizzo di certificati SSL su IP condivisi, alcuni browser e dispositivi potrebbero ancora richiedere un IP dedicato.
  3. Reputazione: Un indirizzo IP condiviso può essere influenzato dalla reputazione di altri siti che condividono lo stesso IP. Se uno dei siti su un IP condiviso è coinvolto in pratiche di spam o altre attività non desiderate, potrebbe influenzare la reputazione dell’IP e potrebbe risultare difficile inviare e-mail affidabili da quel server. Con un IP dedicato, hai più controllo sulla tua reputazione IP.
  4. Accesso FTP e Hosting Personalizzato: Un IP dedicato può semplificare l’accesso FTP al tuo server, in particolare se hai requisiti specifici o personalizzazioni avanzate per la configurazione del tuo hosting.
  5. Controllo su Domini Addizionali: Con un IP dedicato, puoi assegnare domini aggiuntivi a quel singolo IP senza condividerli con altri siti. Questo potrebbe essere utile se desideri creare siti web separati con risorse specifiche o se vuoi evitare qualsiasi interferenza tra i siti.
  6. Accesso ai Servizi: In alcuni casi, per accedere a determinati servizi online o API, potrebbe essere richiesto un IP dedicato per garantire l’accesso affidabile e sicuro.

Da non perdere 👇👇👇



Trovalost.it esiste da 4408 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 3922 articoli (circa 3.137.600 parole in tutto) e 12 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Non ha ancora votato nessuno.

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
Il nostro network informativo: Lipercubo.it - Pagare.online - Trovalost.it.