Qual’è il dominio più economico?

Qual’è il dominio più economico?
Tophost a 10,99

In genere i domini internet sono messi sul mercato ad un prezzo standard, dipendente dall’estensione (TLD) e praticamente “di listino”, ma in molti casi questo prezzo potrebbe essere soggette a variazioni: numerose infatti sono le opportunità di cessione, vendita, rivendita o riacquisizione dei domini, per cui se desideriamo un dominio al prezzo più economico sul mercato dobbiamo, se non altro, tenerne conto.

Vorresti registrare un nome di dominio per il tuo servizio web o per un portale, ma hai intenzione di spendere il meno possibile per farlo? In questo articolo ti darò qualche suggerimento orientativo per farlo al meglio: procediamo subito!

Il costo del dominio è annuale

Come ho già scritto in altri post, quando si considera il costo di un dominio si fa riferimento esclusivamente al costo del nome + estensione che vogliamo: quindi, ad esempio, il costo del dominio trovalost.it è soltanto quello del nome di dominio (un .it costa circa 10 euro all’anno), e non quello dell’hosting o degli eventuali servizi internet annessi (PHP, database, ecc.).

Caratteristiche dei costi dei domini

Di solito ci sono tre aspetti da tenere in considerazione:

Tophost a 10,99
  • il dominio si paga in forma di canone annuale per tutto il periodo di utilizzo (ad esempio 10 euro / anno);
  • il costo del dominio solitamente include l’IVA o VAT (se il provider è italiano o europeo);
  • il costo del dominio può variare in base all’estensione (i .info costano meno dei .it, di solito, anche se non è una regola fissa)

La maggiorparte degli hosting permette non solo di registrare uno spazio web, ma anche di registrare un dominio associato o, eventualmente, di farlo solo per il dominio o soltanto per l’hosting.

Aste di domini economici

In molti casi le aste di domini permettono di acquistare domini di ogni genere, dai premium (i più costosi) a quelli più economici che si possano immaginare; anche ricorrendo ai forum specializzati si possono acquistare domini a prezzi davvero economici. Alcuni siti di riferimenti sono le aste di Goddaddy (link) oppure i forum o i gruppi Facebook di compra-vendita domini come ad esempio Fatti di dominio e Alverde.

Estensioni più economiche

Con riferimento alle estensioni, bisogna distinguere in questo caso il costo dell’attivazione del dominio (che è solitamente a prezzo di listino) dal costo dei successivi rinnovi (che potrebbe essere più alto nel caso di rinnovi oltre il tempo massimo per i domini scaduti, oppure coincidere nei tempi corretti con quello dell’attivazione).

Le estensioni considerate meno costose sono in media le seguenti (i prezzi sono orientativi e potrebbero cambiare in caso di offerte diverse per via di offerte o promozioni):

.tk (gratuito, vedi anche qui)
.it (5.99 €)
.eu (5.99 €)
.info (6,99 €).com (6,99 €)
.biz (6,99 €)
.net (6,99 €)
.org (6,99 €)

Domini al prezzo più basso

Quello che dobbiamo fare per registrare un dominio al prezzo più basso, quindi, è rivolgerci ad uno dei seguenti servizi.

  • NameCheap – come suggerisce il nome stesso, è uno dei servizi più vantaggiosi sul mercato;
  • Enom – permette di registrare soltanto nomi di dominio senza hosting;
  • Dynadot – permette di registrare soltanto nomi di dominio senza hosting;
  • Tophost – il piano topdomain permette di registrare un dominio .IT .COM .EU .BIZ ecc. a circa 10 euro / anno.

Quelli indicati sono ad oggi i servizi più economici per la registrazione dei singoli domini, con – o eventualmente senza – hosting web annesso. Ricordatevi, se decidete di registrare un dominio presso essi, che potrete sfruttare un hosting qualsiasi anche esterno che supporti i Name Server per poterlo configurare ed utilizzare con l’hosting che desiderate.

 

Ti piace questo articolo?

1 voto

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Qual’è il dominio più economico?

Votato 10 / 10, da 1 utenti