IA e copyright, come stanno le cose (forse)


Annuncio:
(Keliweb) Vuoi pubblicare il tuo articolo su questo sito? scopri come fare!

L’uso di un’immagine protetta da copyright da parte di un’IA o da chiunque altro senza il permesso del detentore dei diritti d’autore potrebbe costituire, in teoria, una violazione del copyright. Il diritto d’autore conferisce al detentore dei diritti il controllo sull’uso, la distribuzione e la riproduzione delle opere protette da copyright, comprese le immagini. Il punto è riconoscere la situazione e, soprattutto, attribuire la responsabilità a chi di dovere. Se A genera un’immagine B usando l’algoritmo di AI di nome X, ad esempio, sulla base di un modello addestrato su C (protetto da copyright), non è detto che il detentore dei diritti di C possa rifarsi su X o su A.

Di sicuro ci sono alcune eccezioni e limitazioni al diritto d’autore che possono variare da paese a paese, e questo rende complesso l’argomento. Ad esempio, in alcuni paesi potrebbe esistere il concetto di “uso lecito” o “fair use” che consente l’uso limitato di opere protette da copyright per scopi come la critica, la parodia, la ricerca, l’insegnamento o le notizie senza il consenso del detentore dei diritti d’autore. Queste eccezioni dipendono dalle leggi sul copyright del tuo paese e dalle circostanze specifiche dell’uso.

Inoltre, è importante notare che alcune immagini potrebbero essere soggette a licenze Creative Commons o ad altri tipi di licenze che consentono un uso specifico previsto dal creatore dell’immagine. In tal caso, è necessario rispettare i termini della licenza. Le leggi sul copyright, del resto, sono state create considerando opere create da esseri umani, e ci sono state varie discussioni al fine di determinare come applicare tali leggi alle opere generate da IA. Alcuni punti di dibattito includono se l’IA può essere considerata un’autrice, se l’IA può detenere diritti d’autore, e se l’IA agisce in nome proprio o come strumento dell’essere umano che lo controlla. Il dibattito rimane aperto e, c’è da scommetterci, terrà banco per molto tempo.

Focus sull’apprendimento automatico

Il problema è che non sappiamo come vengano addestrati gli algoritmi e su quali dati, non sappiamo nemmeno come sia fatto il dataset di apprendimento. Il concetto stesso di machine learning è spaventosamente sottovalutato, in questa circostanza: perchè se assumiamo che un algoritmo “impari” a disegnare sulla base di modelli visti altrove, anche se protetti da copyright, cosa che effettivamente avviene per definizione di machine learning, non sembra un azzardo pensare che non ci sia una effettiva violazione nell’aver appreso opere protette. Per lo stesso motivo per cui abbiamo imparato a scrivere leggendo autori quasi sempre protetti da copyright, e – a meno che non commetta volutamente un plagio, s’intende – non penso sia una violazione prendere spunto da opere altrui per costruirne di proprie. Il problema semmai è che queste nuove tecnologie ancora non possiedono quella spiccata originalità che ci si aspetterebbe, tanto più che molte analisi in merito sono grossolane, richiedono più tempo e spiccano soprattutto per sensazionalismo, clickbait e luddismo ad ogni costo. Finchè non se ne parla in modo un po’ più scientifico e sistematico, analizzando i dati e cercando di carpire cosa sia originale e cosa invece non lo sia, non se ne uscirà, insomma, a nostro umile avviso – ammesso che il copyright sia misurabile, altro dilemma epica che sarà difficile da risolvere.

Per ottenere una risposta definitiva sulla legalità o meno dell’uso di un’immagine specifica protetta da copyright, è consigliabile sempre consultare un avvocato specializzato in diritto d’autore o un esperto legale nel tuo paese. Le leggi sul copyright possono essere complesse e specifiche per ogni situazione. Foto di Mustafa shehadeh da Pixabay

👇 Da non perdere 👇

Annuncio:
(Keliweb) Vuoi pubblicare il tuo articolo su questo sito? scopri come fare!



Questo sito esiste da 4554 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 4154 articoli (circa 3.323.200 parole in tutto) e 20 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Privacy e termini di servizio / Cookie - Il nostro network è composto da Lipercubo , Pagare.online e Trovalost
Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.