SEO, guida ai footprint di Google mediante esempi Uno strumento molto utile per trovare potenziali backlink, senza tool esterni e sfruttando la "magia" degli operatori di ricerca

<span class="entry-title-primary">SEO, guida ai footprint di Google mediante esempi</span> <span class="entry-subtitle">Uno strumento molto utile per trovare potenziali backlink, senza tool esterni e sfruttando la "magia" degli operatori di ricerca</span>

In questa seconda puntata di tutorial SEO “in libertà” parlerò un po’ di uno strumento secondo me parecchio sottovalutato, da me già affrontato su Webhouse qualche tempo fa (Come usare i footprint di Google).

Attenzione: prima di procedere nella lettura può essere opportuno dare uno sguardo al precedente post sulle verifiche SEO preliminari.

Passiamo subito alla pratica: gli operatori di Google sono più o meno noti a tutti, ed in questo guida ammetto che per voi non abbiano segreti. Sì, perchè il loro uso base è ben documentato, mentre quello combinato lo è decisamente meno.

Attenzione (2): di norma si considerano footprint anche pattern di ricerca quali “guest post” site:wordpress.org, “collabora” site:blogspot.it, ecc. questi per me non sono molto interessanti per almeno due ragioni. Anzitutto, li conoscono tutti e ne abusano fin troppo; poi fanno parte di un modo di intendere la SEO troppo rigido e, secondo la mia esperienza, ormai piuttosto superato.

In linea di massima, è possibile usare i footprint (cioè una sorta di tracce che i siti lasciano, il più delle volte “senza volerlo”) per limitare una qualsiasi ricerca ai siti in WordPress, tanto per dire.

Per esempio:

powered by wordpress

è un footprint classico che viene usato in modo sia benefico che malevolo, per la verità: serve sia a trovare siti che interessano i SEO (i siti wordpress “piacciono” per una varietà di motivi).

Può essere interessante tracciare siti in WordPress che siano indicizzati su un certo argomento:

powered by wordpress SEO

e, direi non a caso, molti webmaster possono avere interesse o meno nel rimuovere questa dicitura. Se da un lato aiuta a farsi trovare, dall’altro espone seppur leggermente al rischio di comment spam, o di commenti “sospetti” che vengono lasciati al solo scopo di ricevere un backlink in ingresso al proprio sito. Brutto a dirsi, ma è così: il mondo SEO è anche questo, se non peggio.

Utilizzando l’operatore “-” di esclusione, senza virgolette, è possibile escludere determinati siti in blacklist dai risultati di ricerca, puntando così tutti gli altri che, per varie ragioni, non vi comparirebbero normalmente.

Esempio, cercare solo siti che trattano di SEO (esempio poco originale, forse, ma siate clementi!) ad esclusione dei “soliti noti”:

SEO -site:sitocattivo.it -site:altrositocattivo.website -site:sitocompetitor.net -site:sitospammone.org

I risultati possono cambiare sensibilmente anche giorno dopo giorno, in questi casi, per cui è bene tenere sempre gli occhi aperti nei confronti delle link opportunity. Questo operatore sembra banale ma, se avete una blacklist consistente, può letteralmente aprirvi un mondo.

Attenzione (3): inutile considerare, salvo casi particolarissimmi, footprint in inglese, fighissimi e copiati magari dai fighissimi blog SEO americani, se poi il sito è a malapena in lingua italiana. O no? ;-)

Slegatevi dall’idea di trovare la corrispondenza esatta della parola chiave: per cui per trovare backlink per il nostro sito potete considerare anche ricerche meno ovvie, a cui magari non tutti possono aver pensato, del tipo tutorial categoria-prodotto, miglior nome-prodotto, categoria-prodotto economico e così via.

È tutto per questa settimana!

(fonte: operatori di ricerca di Google)


Ti piace questo articolo?

1 voto

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

SEO, guida ai footprint di Google mediante esempi

In questa seconda puntata di tutorial SEO “in libertà” parlerò …
Votato 10 / 10, campione di 1 utenti

Ti potrebbero interessare (Guide informatica e varie):

Cerca altro nel sito

Clicca sul box, e scegli la sezione per vederne i contenuti.