Novità di Windows 10: supporto Linux, Sandbox e Cortana La build 2004 propone una serie di novità che saranno a breve disponibili anche in Italia

Le funzionalità migliorate di Windows 10, in breve: supporto Linux, Sandbox e Cortana. L’ultima build microsoftiana ufficialmente pubblicata era conosciuta come 20H1, e parliamo della prima metà del 2020. Man mano che si avvicinava alla fase di release, ha ricevuto il suo numero di build ufficiale: 2004, aprile 2020. Tuttavia, in realtà non ha raggiunto lo stato di release vero e proprio per un altro mese, il 27 maggio.

Forse è tutto indicativo di ciò che attende gli utenti quando effettueranno l’aggiornamento a Windows 10 2004; questo non è che Microsoft sta producendo grandi cambiamenti come il suo debutto di Windows 2000 circa due decenni fa. Tuttavia, una nuova versione di Windows è una nuova versione di Windows. Vediamo le nuove funzionalità, nel dettaglio.

La prima cosa che si possono notare dopo una nuova installazione della Build 2004 è sicuramente Edge. Per essere precisi, Legacy Edge. Dovrai comunque fare tutto il possibile per installare il nuovo e migliorato Edge basato su Chromium. Usando Windirstat per estrarre una mappa di directory nella nuovissima installazione di Windows 10 2004, vediamo 14GiB usato. Vale la pena notare che questo 14GiB è prima di installare qualsiasi applicazione o – e questo è importante – colpire Windows Update.

Windows Update tenderà comunque a gonfiare il sistema operativo abbastanza rapidamente e, in particolare, la directory SxS continua a gonfiare con versioni legacy di codice che sono state sostituite negli aggiornamenti di sicurezza. Sfortunatamente, non è possibile rimuovere nulla di tutto ciò senza danneggiare il sistema operativo. Esistono metodi per ridurre in qualche modo le dimensioni di SxS (dette anche Side by Side), ma sono limitate e un po ‘doloranti nel sedere. Anche i risultati ottimizzati diventano ancora inesorabilmente più grandi nel tempo.

Sebbene non ci sia Edgium, l’accesso a Internet del 2004 è stato modernizzato in un posto inaspettato: il menu Start. Non siamo davvero grandi fan della ricerca in Internet direttamente dal menu Start: preferiamo una separazione un po ‘più logica tra ciò che è locale e ciò che è remoto. Se ti interessa, tuttavia, puoi fare cose come digitare “weather” nella barra di avvio e ottenere risultati Internet formattati in modo attraente direttamente nel menu stesso senza mai aprire un vero browser.

Parlando di ricerca, Microsoft afferma di aver notato quanto comunemente le persone stessero disattivando il suo servizio di indicizzazione della ricerca, quindi la società ha fatto diversi passi per cercare di convincere gli utenti a riattivarlo. L’indicizzatore di ricerca di Microsoft ora riconosce molti nuovi segnali di elevata attività del disco, che lo innescano per rallentare o mettere completamente in pausa la sua attività del disco nel caso in cui:

  • La modalità di gioco è attiva
  • La modalità di risparmio energetico è attiva
  • La modalità di risparmio energetico è attiva (modalità vincolata o standby collegato)
  • Il dispositivo si sta riattivando dopo essere stato in modalità di risparmio energia o in uno stato di accesso
  • Il dispositivo passa da CA> CC
  • L’utilizzo della CPU supera l’80%
  • L’utilizzo del disco supera il 70 percento
  • La carica della batteria del dispositivo è inferiore al 50 percento
    Lo stato di visualizzazione del dispositivo si spegne

Microsoft esegue un polling piuttosto aggressivo dei suoi Windows Insiders che eseguono build di anteprima e afferma che i risultati delle finestre di dialogo pop-up che chiedono agli Insiders perché hanno disabilitato Search Index hanno mostrato un miglioramento significativo dopo che i nuovi segnali erano in atto.

Foto di copertina: alcuni diritti sono riservati a quapan

1 voto