Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

Nuovo concorso straordinario docenti: aperto il bando per 20.575 posizioni disponibili

Requisiti, procedura di candidatura e fasi delle prove

Finalmente è stato divulgato il bando per il concorso straordinario ter nel settore scolastico. Attraverso l’avviso sul portale InPA del 11 dicembre 2023 è stato reso noto il Decreto Dipartimentale numero 2575 del 6 dicembre 2023 che contiene le direttive per partecipare al concorso per titoli ed esami, mirato all’accesso ai ruoli della scuola secondaria di primo e secondo grado. L’obiettivo è coprire 20.575 posizioni vuote nell’anno scolastico 2023/2024, sia in posti comuni che di sostegno.

All’interno del bando si specifica che potrebbe esserci un’ulteriore autorizzazione per aumentare il numero di posti, su approvazione del MEF dopo l’inoltro da parte del MIM. Si prevede l’emissione imminente di un decreto a riguardo.

Ora che il bando è stato reso pubblico, si delinea il processo delle prove, i requisiti di partecipazione, le categorie di insegnamento coinvolte e le risorse di preparazione disponibili per i candidati interessati.

Cos’è il concorso ter

Il termine “concorso ter” indica un concorso pubblico che viene identificato come terzo di una serie. Di solito, quando si parla di “concorso ter”, ci si riferisce a un concorso che è stato riproposto o ripetuto più volte nel tempo, identificandolo come il terzo di una sequenza di concorsi simili o correlati. Questo può avvenire in vari contesti, come ad esempio nel settore pubblico per l’assunzione di personale, nei concorsi scolastici per l’inserimento di docenti o in altri contesti lavorativi dove vengono aperti cicli di selezione numerati per distinguere le diverse edizioni o iter di selezione.

Requisiti partecipazione

Per concorrere ai posti comuni nella scuola secondaria, i candidati devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • Posseggere una laurea magistrale o magistrale a ciclo unico, un diploma AFAM di II livello, o un titolo equivalente, coerente con le attuali classi di concorso al momento dell’indizione del concorso, o un titolo simile conseguito all’estero e riconosciuto in Italia secondo le leggi vigenti.
  • Avere l’abilitazione all’insegnamento per la specifica classe di concorso o un titolo simile ottenuto all’estero e riconosciuto in Italia in conformità con le normative vigenti.

Per partecipare alle procedure per i posti di insegnante tecnico-pratico, i candidati devono possedere, entro la data di scadenza per la presentazione della domanda, l’abilitazione all’insegnamento per la specifica classe di concorso o soddisfare i requisiti stabiliti dalla normativa in vigore sulle classi di concorso. È anche accettato un titolo simile ottenuto all’estero e riconosciuto in Italia secondo le normative vigenti.

Per coloro che desiderano concorrere ai posti comuni, a condizione che siano in possesso del titolo di studio richiesto per la classe di concorso, è ammessa la partecipazione al concorso se negli ultimi cinque anni hanno accumulato almeno tre anni scolastici di servizio presso istituzioni scolastiche statali, anche in modo non continuativo, di cui almeno uno nella specifica classe di concorso per cui concorrono. In alternativa, possono aver ottenuto entro il 31 ottobre 2022 i 24 CFU/CFA richiesti come requisito d’accesso al concorso secondo le regole precedenti.

Per quanto riguarda i posti di sostegno, è necessario aver completato i percorsi di specializzazione per il supporto didattico agli alunni con disabilità come indicato nel Decreto ministeriale 10 settembre 2010, n. 249, oppure possedere un titolo di specializzazione simile ottenuto all’estero e riconosciuto in Italia conformemente alle leggi vigenti.

Concorso scuola straordinario ter: posti disponibili

Come previsto da mesi, i posti disponibili per il concorso nella scuola secondaria ammontano a 20.575, distribuiti nel seguente modo:

  • 7.646 posti nella scuola secondaria di primo grado (di cui 2.480 dedicati al sostegno)
  • 12.929 posti nella scuola secondaria di secondo grado (di cui 564 orientati al sostegno).

Nella tabella successiva è illustrata la distribuzione dei posti per regione.

REGIONE I GRADO     II GRADO    
COMUNE SOSTEGNO TOTALE COMUNE SOSTEGNO TOTALE
ABRUZZO                  56                  4                60                 162                      6                 168
BASILICATA                  34                  6                40                 115                      2                 117
CALABRIA                182                  4              186                 419                      4                 423
CAMPANIA                468                43              511                 647                   22                 669
EMILIA-ROMAGNA                525                89              614                 961                   40              1.001
FRIULI V.G.                115                  3              118                 342                   14                 356
LAZIO                535              187              722              1.191                 126              1.317
LIGURIA                141              112              253                 453                   25                 478
LOMBARDIA            1.038          1.181          2.219              2.496                   71              2.567
MARCHE                  63                  3                66                 231                      8                 239
MOLISE                  15                  1                16                   81                      3                   84
PIEMONTE                537              429              966              1.125                   32              1.157
PUGLIA                190                21              211                 661                   30                 691
SARDEGNA                264                26              290                 621                   14                 635
SICILIA                190                29              219                 501                   18                 519
TOSCANA                293                29              322                 838                   42                 880
UMBRIA                  50                  6                56                 197                      8                 205
VENETO                470              307              777              1.324                   99              1.423
TOTALE            5.166          2.480          7.646           12.365                 564           12.929

Concorso ordinario 2023 Scuola secondaria di primo e secondo grado (Decreto legge 25 maggio 2021, n.73 articolo 59 comma 11)

Sito ufficiale: https://www.miur.gov.it/concorso-ordinario-2023-scuola-secondaria-di-primo-e-secondo-grado

La partecipazione al concorso avviene esclusivamente attraverso la compilazione telematica della richiesta, conformemente al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, tramite il portale unico del reclutamento su www.inpa.gov.it. È necessario disporre delle credenziali SPID o della Carta di Identità Elettronica (CIE) per accedere al modulo di richiesta e essere abilitati al servizio “Istanze online”.

L’accesso al servizio può essere ottenuto anche tramite l’applicazione “Piattaforma Concorsi e Procedure selettive” sul sito www.miur.gov.it, seguendo il percorso “Argomenti e Servizi > Servizi > lettera P > Piattaforma Concorsi e Procedure selettive, vai al servizio“.

La partecipazione richiede il pagamento di un contributo di segreteria di dieci euro (€10,00) per ogni classe di concorso o tipo di posto richiesto. Il pagamento avviene tramite bollettino generato dal sistema “Pago In Rete“. Prima di inviare la domanda, il candidato può generare il bollettino tramite un link fornito all’interno del modulo di richiesta, verificandone accuratamente la correttezza. Questa, viene specificato nel sito del Ministero, è l’unica forma di partecipazione ammessa per il concorso.

Classi di concorso

Ogni candidato può partecipare in una sola regione e per una sola classe di concorso, distintamente per la scuola secondaria di primo e secondo grado, oltre alle specifiche procedure relative al sostegno. Per dettagli approfonditi su termini e modalità di partecipazione, si rimanda all’articolo 10 del bando.

Concorso scuola 2023 date

Le date non sono ancora state rese note.

Scadenza domande

Le domande saranno accettate dal 11 dicembre 2023 al 9 gennaio 2024. Per partecipare, è necessario pagare una tassa amministrativa di 10 euro per ciascuna classe di concorso o tipologia di posto per cui si presenta la richiesta. La domanda va presentata obbligatoriamente entro il 9 gennaio 2024.

Parole chiave: bando scuola, miur bando, gazzetta ufficiale concorso scuola, bando concorso primaria 2023, banco concorso secondaria 2023, classi di concorso


Cerchi un hosting economico per il tuo sito o blog? Tophost ti aspetta (clicca qui) - Puoi anche usare il coupon sconto esclusivo 7NSS5HAGD5UC2 per spendere di meno ;-)

👇 Da non perdere 👇



Questo sito web esiste da 4519 giorni (12 anni), e contiene ad oggi 4031 articoli (circa 3.224.800 parole in tutto) e 16 servizi online gratuiti. – Leggi un altro articolo a caso
Non ha ancora votato nessuno.

Ti sembra utile o interessante? Vota e fammelo sapere.

Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
Il nostro network informativo: Lipercubo - Pagare online (il blog) - Trovalost.it