Come liberare spazio su disco sul Mac

Come liberare spazio su disco sul Mac

In prima istanza, per ottimizzare il Mac vi riporto i principali software che possiamo utilizzare per velocizzare il sistema operativo, liberare spazio su disco in automatico e così via. Attenzione che non sempre si tratta di prodotti ufficialmente supportati dalla Apple, per cui è possibile che alcuni di essi non risolvano o addirittura peggiorino lo stato del sistema operativo.

Questi software, in particolare in primo, vi permettono di ripulire il vostro file con facilità, facendo piazza pulita dei file inutili in pochi click.

Riavviare il Finder o il Dock

Schermata 2013-12-27 alle 12.40.36Ricordiamo ora che l’icona del Finder è quella rappresentata qui a fianco, e da essa sarà possibile accedere alle gestione dei file del Mac, e che cliccando con un dito su di essa lasciando premuto il tasto “ALT” sarà possibile vedere delle opzioni aggiuntive, tra cui il riavvio del processo (casomai fosse lento o bloccato per qualsiasi motivo). Tra le opzioni troviamo: aprire una nuova finestra Finder, creare una cartella, cercare un file, andare ad un path specifico del filesystem, connettersi ad un server remoto, mostrare tutte le finestre, nascondere il Finder e riaprirlo.

Tale ultima operazione si può ottenere in alternativa dal terminale digitando:

killall -KILL Finder

per riavviare il Finder

killall -KILL Dock

per riavviare il Dock

killall -KILL SystemUIServer

per riavviare la barra del menu.

Determinare lo spazio libero su disco

Per verificare la quantità di spazio libero su disco ci atteniamo alla procedura seguente:

  1. Nel Finder, selezionare l’icona corrispondente al disco rigido (oppure al disco esterno che vogliamo verificare): in molti casi il nome della periferica locale sarà “Macintosh HD“.
  2. Premere contemporaneamente il tasto CMD e I.
  3. Si aprirà una finestra di informazioni sul disco in uso, tra cui data di creazione, ultima modifica, versione e formato: vedremo il disco libero in corrispondenza della voce “Disponibile” sotto l’opzione “Generali“.

Schermata 2013-12-27 alle 12.34.09

Liberare spazio sul disco rigido del Mac

È possibile incrementare lo spazio libero sul Mac senza ricorrere a modifiche a basso livello nei seguenti modi.

Svuotare il cestino

Una delle prime cose da fare, per quanto sembri ovvia, è quella di cliccare dal Finder su “Vuota cestino” (oppure “Vuota il cestino in maniera sicura” per impedire il ripristino dei dati cancellati e rendere l’operazione irreversibile) come mostrato nella screenshot seguente.

Schermata 2013-12-27 alle 12.37.55

Archiviare file vecchi o non utilizzati

È opportuno eseguire questa operazione di archiviazione almeno un paio di volte all’anno, a seconda dell’uso e del tasso di produttività del vostro Mac: ad esempio se lavorate molto coi video e con i file audio, è facile che il vostro harddisk si saturi in fretta. Per effettuare i backup potete:

  1. effettuare il backup con il software del Mac;
  2. copiare ed incollare semplicemente i file che vi interessa salvare su un disco esterno o su cloud hosting, rimuovendo poi gli originali e svuotando il cestino alla fine, ricordandovi che in questo secondo caso (salvataggio su cloud come Google Drive e simili) è opportuno che i file riservati o contenenti informazioni sensibili (numeri di telefono, ad esempio) vengano archiviati in modo criptato. Se è vero, infatti, che i cloud storage sono abbastanza protetti (e lo saranno sempre più in futuro, sperabilmente), tecnicamente un superadministrato degli stessi potrebbe leggere in chiaro le vostre informazioni.

Ricordo inoltre che è possibile, oltre che consigliato, comprimere alcuni tipi di file per far loro occupare meno spazio. Per farlo, dal Finder basta selezionare la cartella, le cartelle o i file desiderati, cliccare con due dita sul touch e selezionare dal menu la voce “Comprimi [nomefile]”, come mostrato nella screenshot seguente. Una cartella di svariati MB di documenti di vario genere, per intenderci, compressa occupava solo pochi MB: questa riduzione dipende da molti fattori, e sempre tenendo conto del fatto che non tutti i file si riescono a comprimere (ad esempio MOV, PDF oppure MP3), cosa invece valida per file di testo, doc ed excel. Per comprimere immagini molto grosse da mandare in archivio, ad esempio, è opportuno sfruttare le compressioni disponibili nei programmi di fotoritocco come GIMP e similari.

Eliminare file temporanei e vecchi log di sistema

È possibile ripulire il Mac dai file inutili impostato dei cron-job (ovvero delle operazioni di manutenzione periodica) come indicato in questa FAQ (in inglese): Running Mac OS X Maintenance Scripts.

In alternativa i software come CCleaner fanno, in linea di massima, la stessa cosa mediante interfaccia grafica.

Eliminare le app che non servono o non si stanno utilizzando

L’entusiasmo per la facilità di installazione delle app mediante drag’n drop può portare facilmente ad installare decine di software intuilizzati: togliere periodicamente di mezzo quelli che non vi servono, aprendo la cartella “Applicazioni” dal Finder ed ordinandola per dimensione di file decrescente. In questo modo vedrete direttamente i file che occupano maggiore spazio e di cui, in certi casi, potreste tranquillamente liberarvi.

Schermata 2013-12-27 alle 13.01.51

In generale, inoltre, è buona norma ottimizzare lo spazio (specie dei Macbook a 500 GB) salvare film, musica e immagini disco su DVD o hard disk esterni / di rete / cloud, allo scopo di evitare la saturazione del dispositivo quando meno ve lo aspettate.

 

Tophost
Ti piace questo articolo?

1 voto

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Come liberare spazio su disco sul Mac

In prima istanza, per ottimizzare il Mac vi riporto i …
Votato 10 / 10, campione di 1 utenti

Ti potrebbero interessare (Guide informatica e varie):

Cerca altro nel sito

Clicca sul box, e scegli la sezione per vederne i contenuti.