La versione originale del videogioco PONG non usava nè codice nè microprocessore

Pong Game Test2

Tutti ricorderanno PONG, considerato uno dei primi videogame della storia nonchè autentico pezzo da museo: un simulatore di partita a ping pong dalla grafica molto elementare (puntini e lineette) e basato su interazioni semplici, non per questo divertentissimo per l’epoca e di grande successo commerciale. In pochi sanno che la grafica ed il funzionamento di PONG non si basava su un linguaggio di programmazione, troppo primitivi all’epoca per poter consentire qualcosa del genere, e non era addirittura presente nemmeno una CPU nelle prime versioni: era tutto infatti basato su porte logiche OR, AND e NOT e qualche altro componente analogo.

Pong Game Test2
By pong74ls, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=79121297

 

I primi videogame erano infatti tendenzialmente basati su circuiteria d’epoca, e fu Allan Alcorn della ATARI ad occuparsi della realizzazione del progetto PONG. Sfruttando quello che era lo stato dell’arte della tecnologia TTL (Transistor-Transistor Logic) ed un vecchio circuito del gioco Computer Space, introdusse un movimento imprevedibile della pallina al momento del rimbalzo, con la velocità  della stessa che aumentava con l’incedere del gioco. Serviva, quantomano, a rendere il tutto più divertente.

Per quanto possa sembrare incredibile, il PONG d’epoca non faceva uso di una CPU e non era programmato in alcun linguaggio di programmazione: ciò che faceva era ad esclusivo appannaggio dell’elettronica d’epoca. Nel sito falstad.com viene proposta una simulazione del gioco basata sulle porte logiche che plausibilmente vennero usate all’epoca: ad esempio, il clock principale del gioco, che scandiva il tempo e si basava su un oscillatore a cristallo da 14,318 Mhz giudato da un circuito sequenziale flip flop.

View post on imgur.com

In quest’altra demo viene rappresentato il circuito che si occupa semplicemente di disegnare la rete, partendo dal pixel più alto dello schermo e tratteggiandolo verso il basso:

View post on imgur.com

Di seguito, invece, abbiamo il circuito che corrisponde al gioco quasi interamente funzionante: una rete, la pallina in movimento e i due giocatori:

View post on imgur.com

 



Questo blog pubblica contenuti ed offre servizi free da 10 anni. Per informazioni contattaci
La versione originale del videogioco PONG non usava nè codice nè microprocessore
Torna su