Differenze tra PEC (Posta Elettronica Certificata) ed email

Differenze tra PEC (Posta Elettronica Certificata) ed email
Mediante un messaggio di email potrai comunicare con centinaia di migliaia di altri utenti, utilizzando un apposito client che può essere sia il tuo browser (cosiddette webmail) che un apposito client quale Outlook, Mail, Thunderbird e così via. La posta elettronica è infatti il protocollo di internet che permette di comunicare con altre “caselle” postali virtuali a patto di conoscerne l’esatto indirizzo: un esempio potrebbe essere il seguente.

Frodo
Pippo desidera comunicare con Frodo, per cui invia un messaggio di posta elettronica dal proprio indirizzo pippo@topolinia.net a quello dell’amico frodo78@lordoftherigs.org

Per fare questo Pippo dovrà:

  1. aprire un client di posta o un browser
  2. accedere al proprio provider topolinia.net (ad esempio da browser: mail.topolinia.net, oppure mediante un client configurato in precedenza)
  3. inserire la propria username e la password di accesso;
  4. cliccare su “Nuovo messaggio“;
  5. inserire il destinatario della mail (frodo78@lordoftherings.org) nell’apposito campo;
  6. digitare oggetto e messaggio che intende recapitare;
  7. cliccare su Invia

Il messaggio verrà consegnato a Frodo, nell’esempio, normalmente nel giro di pochi secondi: ovviamente Pippo potrà richiedere, ed è un’opzione diffusa su svariati provider e client di posta, di ricevere una notifica dell’avvenuta lettura. Questo pero’ è solo un vincolo apparente, in quanto Frodo potrà rifiutare, dal proprio rispettivo client, di mandare questo tipo di notifica: in questo modo l’invio di posta elettronica, semplice e tutto sommato molto pratico, pone due ordini di problemi.

normal_south-park-obama-wins-08
Da un lato Frodo non potrà mai essere realmente certo dell’identità di Pippo: in altri termini, Topolino – che è apparentemente amico di Pippo, ma che in realtà rosica da anni principalmente per via di inconfessabili gelosie – potrebbe pensare di giocare un brutto scherzo ai due: creare un indirizzo email pippo_real@topolinia.net e scrivere mail di insulti al povero Frodo spacciandosi per un’altra persona. Se è particolarmente esperto, inoltre, potrebbe intercettare le comunicazioni tra i due, visto che l’invio avviene tipicamente in chiaro (su connessioni non protette, un po’ come avviene per le connessioni ad internet su wireless senza alcuna password di accesso).

D’altro canto non vi può essere, per definizione, modo di essere certi che il destinatario abbia ricevuto il messaggio di posta, oppure che non sia finito nella casella antispam di Frodo, già vessato da numerosi messaggi pubblicitari su Viagra, sigarette elettroniche ed armi online direttamente dagli oscuri server di Mordor.

Questi limiti limite viene aggirato dalle notifiche della PEC, che non sono aggirabili in quanto incluse nel protocollo stesso, e secondariamente perchè il sistema si basa su un protocollo di comunicazione più sicuro e con autenticazione del mittente: in altri termini se Pippo e Frodo avessero una casella di PEC non avrebbero alcun problema ad essere certi di stare “parlando” realmente tra di loro. Rispetto alla mail tradizionale, dunque, la PEC:

  • equivale ad una raccomandata con avviso di ricevimento
  • prevede un sistema di notifica (spiegato ufficialmente qui)
  • prevede un protocollo di protezione dell’invio dei dati
  • funziona in modo sostanzialmente simile, per l’utente, ad una email tradizionale
  • è obbligatoria per comunicazioni in determinati ambiti professionali-commerciali
  • permette di autenticare l’identità sia del mittente che il destinatario

Usi tipici della PEC sono legati all’invio di preventivi ufficiali, a comunicazioni con le Pubbliche Amministrazioni ed a tutto ciò che, in ambito legale, si desidera rendere ufficiale.

Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Ti potrebbero interessare (FAQ Hosting & Dintorni):

Cerca altro nel sito

Clicca sul box, e scegli la sezione per vederne i contenuti.