Se vuoi diventare programmatore di videogiochi dovresti leggere questo post

Se vuoi diventare programmatore di videogiochi dovresti leggere questo post

In questo articolo propongo una rassegna, riveduta e corretta, di tutti gli editor, gli engine grafici gli ambienti di programmazione per videogiochi gratuiti, che potete reperire facilmente in rete: buon divertimento!

Meglio imparare la programmazione, prima

(i più esperti possono saltarla, i principianti leggano) A molti piacerebbe programmare videogiochi, ed è un mondo secondo me fantastico ma bisogna prenderlo nel modo giusto: sarebbe folle pensare di mettersi a programmare da un giorno all’altro, non vi sembra? Procediamo pertanto per gradi, e cerchiamo di capire come muoverci e perchè.

Il presupposto iniziale per iniziare a programmare videogiochi è, ovviamente, quello di saper programmare in generale: almeno le basi le devi conoscere, insomma. I cicli for, i loop, le condizioni, le variabili: tutte cose che a scuola (in certe scuole) e nei corsi di informatica si fanno sempre, o quasi. Bisogna prendere pratica con queste cose e saperle usare per creare cose semplici: il resto verrà per gradi. Programmare significa impartire dei comandi in sequenza scritti in un certo linguaggio, cioè rispettando determinate regole utili al raggiungimento di un risultato: possiamo programmare un’app, un sito web, un servizio online, un servizio di streaming audio e video e così via. Conoscere i linguaggi come C#, C++, Java, e via dicendo è davvero importante: è come imparare bene l’alfabeto, la grammatica e l’aritmetica prima di andare alla scuola superiore o all’università. Per cui se avete un minimo di conoscenza con la programmazione, ben venga fin dall’inizio; se siete ancora a livello base potreste scoprire un videogame come Puzzle Code, un bellissimo progetto open source che vi farà capire come impartire i comandi ad un calcolatore (nel gioco per raccogliere degli oggetti senza scontrarsi con altri, nella realtà per creare ed animare sprite).

Per fortuna non tutti i linguaggi sono uguali, per i videogiochi: ce ne sono alcuni che tendono a far scrivere codice, ed altri che invece integrano una parte visuale (cioè prendiamo i vari “pezzi” di un platform, ad esempio, e li posizioniamo e li animiamo a piacere) con una di scrittura di codice. In questo articolo vedremo sia gli uni che gli altri.

Pygame: programmare giochi in linguaggio Python

Livello di difficoltà: medio-alto. Il primo che segnalo è pygame, adatto per chi conosce già Python. Abbastanza vario il set di giochi realizzabili, almeno a giudicare dalle screenshot presenti. Pygame non è altro che un set di moduli Python pensati per lo sviluppo dei videogiochi, che aggiunge funzionalità apposite facilitando lo sviluppo ad esempio di puzzle game multipiattaforma. Download

GameSalad: programmazione assistita e visuale

Livello di difficoltà: basso

Si tratta di un tool scaricabile per semplificare la vita agli aspiranti creatori di videogiochi: viene infatti offerta la possibilità, mediante esso, di crearne sia per il web che per l’ iPhone. Possibile caricare grafica e audio mediante un comodo sistema drag’n drop, e sviluppare videogame praticamente per qualsiasi piattaforma. Piuttosto costosa la versione a pagamento (500$ / anno), ma il tool gratis di base – scaricabile previa registrazione – sembra offrire buone potenzialità per chi è meno esperto in programmazione. Download

Sploder: creare videogiochi in modo intuitivo e visuale

Livello di difficoltà: basso

Si tratta di uno strumento molto usabile (tra quelli che preferisco: se avete già in mente lo schema di un platform, di un gioco di logica o di uno sparatutto strategico, lo realizzerete subito da qui) per realizzare facilmente videogiochi  in Flash, sfruttando un set predefinito di quattro possibili modalità: platform, physics, algorithm crew e classic shooter. I primi due permettono di creare giochi alla Super Mario in modo rapido ed efficace, sfruttando un insieme predefinito di oggetti con cui è possibile interagire: i successivi ci mettono in condizione di creare un gioco sparatutto con vista dall’alto. Possibile prefissare gli obiettivi del gioco (flag, numero minimo di nemici, oggetti da raccogliere) e sviluppare giochi multi livello, personalizzando eventualmente anche la grafica. Certamente da tenere in considerazione visto che non serve programmare una sola riga di codice. Vai al sito di Sploder

Godot: programmare da professionista

Livello di difficoltà: medio-alto

Godot. Ambiente di sviluppo relativamente semplice, ricco di funzioni e multipiattaforma, oltre che molto completo e ricco di esempi online, reperibili dal sito ufficiale, e corredato con esempi già pronti all’suo. Si basa su un “dialetto” di C++ da cui eredita le potenzialità (per quello dicevo che alla fine potrebbe essere utile sapere la programmazione). Ampiamente documentato, ricco di esempi e interamente open source, per me è l’ambiente definitivo per sviluppare videogiochi su più ambienti in modo professionale. Download

YoYo

Livello di difficoltà: medio-basso

Analogo a Sploder, permette di caricare giochi in 2D e di condividerli con la community. Il ritmo di upload è davvero impressionante, con centinaia di nuovi giochi creati dagli utenti caricati al giorno. Richiede una registrazione gratuita per procedere al download, e permette di sviluppare videogame per Mac gratuitamente (le versioni per HTML5 e con feature aggiuntive sono tutti a pagamento). Vai al sito

Lassie Adventure Studio

Livello di difficoltà: medio-basso

Si tratta di un editor tutto in Flash – tecnologia un po’ superata, forse, al giorno d’oggi – per realizzare giochi in stile adventure. Fornisce un tool visuale che permette di impostare gli schemi di gioco attraverso una semplice interfaccia. Non ho avuto modo di testarlo direttamente, ma sembra essere interessante. Il motore del gioco è lo stesso della serie “Monkey Island” della LucasArts.  Download

Byond

Livello di difficoltà: medio

Software multipiattaforma per Mac, Windows e Linux che permette di creare videogiochi in pochi rapidi passaggi. Offre una community di supporto in inglese ed un forum nel quale poter interagire. Download

Game Editor

Livello di difficoltà: medio

Anche qui troviamo un multipiattaforma per tutti i sistemi operativi più diffusi, scaricabile liberamente da SourceForge, ed originariamente sviluppato per sistemi Unix. Non proprio immediato da utilizzare, anzi dall’interfaccia piuttosto complicata, permette di definite “attori” che opereranno nel gioco (in due dimensioni), path di movimento di oggetti e piattaforme, attivazione di eventi predefiniti, emulazione fisica, scripting avanzato e mappe. Presente anche una ricca raccolta di giochi scaricabili realizzati con questa piattaforma, da cui potete in generale prendere spunto e vedere il funzionamento pratico. Sembra un tool completo, ma certamente possiede una curva di apprendimento alquanto ripida. Download

Scirra. Editor di giochi in HTML5, propone un editor visuale gratuito esclusivamente per Windows. Sembra promettente, anche perchè i tutorial del sito sono molto chiari, ma non ho avuto modo di provarlo (ancora) nel concreto. Download

DarkBasic. Si tratta di un linguaggio di programmazione per videogiochi che funziona, per l’ennesima volta, soltanto su piattaforma Windows, ma che permette di sviluppare giochi anche per piattaforme finali differenti quali Mac ed iPhone. Attenzione che la versione gratuita è utilizzibile solo dai singoli utenti domestici e non per scopi commerciali. Download

JumpCraft. Programma visuale gratuito per lo sviluppo di videogiochi, anche qui solo per Windows: The Easiest Way to Create a Game. Download

Abbiamo poi 001 Game Creator, che viene offerto come ambiente di sviluppo anch’esso visuale e gratuito nel suo utilizzo completo: se volete vendere i giochi è necessaria una sottoscrizione di 10$ al mese. Download

Nel mondo open source e gratuito non potevo poi esimermi dal segnalare JACL Adventure Create Language, un ambiente di sviluppo specifico per i giochi adventure. È disponibile sia per Windows che per Linux, e non sembrerebbe molto aggiornato a prima vista. Download

Se foste nostalgici di  Gabriel Knight 3 esiste un vero e proprio editor di giochi adventure nel medesimo stile . Esso è costituito da un editor in tre dimensioni, ed un runtime engine che permette di vedere il risultato volta per volta. Download

Unity. Offre un linguaggio dedicato alla creazione di videogiochi (leggi su una delle impressionanti versioni più recenti), orientato agli eventi e con livelli editabili mediante un comodo tool visuale: è possibile progettare il tutto sia in Javascript (dedicato ad Unity, non il client del web) che in C#: possibile sviluppare giochi per cellulari, stand-alone (per PC e Mac) oppure per il web (anche in Flash, dalla nuova versione) . Sistemi particellari, path-finder, pieno supporto agli oggetti 3D ed animazioni non saranno più un segreto su questo straordinario strumento, adatto per la creazione di videogame di ogni genere anche in due dimensioni. Attualmente la versione 3.5 (in developer preview) può essere scaricata liberamente. Un buon prodotto per quanto, secondo me, in parte sopravvalutato dalla comunità (molte funzionalità disponibili nella versione a pagamento sono già integrate in altri ambienti free come Blender, e molti giochi realizzati in questo ambiente soffrono di alcuni problemi, ma forse ciò deriva più dalla cattiva programmazione che dal resto), sicuramente accattivante e stimolante per chiunque. Download

Ambienti per sviluppare videogame sul web

Per quanto riguarda il mondo dei giochi in HTML5 e Javascript, c’è davvero di tutto e di più.

  • Impossibile non menzionare XC, tanto per cominciare, un semplice file Javascript che mette a disposizione un intera libreria per browser game. Download
  • Una menzione d’onore, nonchè primo vero ambiente che mi ha permesso di realizzare un videogame nel concreto (questo) è certamente Phaser. Ne ho parlato anche in altri post su questo blog, è uno dei miei preferiti e possiede il concept di programmazione sottostante tra i più snelli, a confronti di altri decisamente meno intuitivi. Un must. Per chi viene dalla programmazione web sarà facilissimo impararlo e farne uso. Download
  • Potreste anche pensare di sviluppare browser game senza utilizzare Flash mediante Tutei. Download
  • Un videogioco platform piuttosto famoso è certamente Tom’s Halls: è anch’esso open, realizzato interamente in Javascript e CSS, e potete modificarlo e/o adattarlo a piacere. Download
  • Se avete voglia di sperimentare sempre in ambiente web, c’è a vostra disposizione anche Trafficcone. Download
  • Tanto per non smentire la mia fama di retrogamer, un prodotto secondo me davvero imperdibile è Sarien, con il quale potrete realizzare videogiochi in stile adventure anni 80 – primi anni 80. Dispone di un interprete e di un multiplayer engine, ed è stato rilasciato ancora una volta come open source da Martin Kool. Download
  • RPGJS è poi un editor di giochi RPG (Role Play Game) per Javascript e HTML5: un prodotto free che sembra essere di discreta qualità, da tenere in considerazione. Download
  • Rosewood è un’ennesima libreria Javascript per realizzare giochi in due dimensioni permeati del fascino della old-school a 16 bit. Per gli irriducibili. Download
  • MelonJS è un game engine per Javascript e HTML5 che permette di realizzare platform mediante tile (i quadratini in figura che modellizzano il livello). Pienamente compatibile con la maggioranza dei browser in circolazione, da tenere in considerazione. Download
  • LimeJS è un ambiente di programmazione analogo, ma adatto ai videogiochi sia per desktop browser che dispositivi con touch-screen. Download
  • jsGameSoup è invece uno dei pochissimi ambienti open, free ed utilizzabile in un progetto commerciale ad offrire un piccolo esempio funzionante a partire dalla prima pagina, con il quale potrete impostare il vostro gioco preferito. Da considerare perchè spesso riuscire anche solo a fare un “Hello World” può risultare un’impresa ardua… Download
  • Quest’altro prodotto, secondo me, è davvero una chicca: PixieEngine è un editor per videogiochi integrato direttamente nel browser! Un’idea semplicemente straordinaria che vi metterà in condizione di programmare subito senza dover installare nulla, e senza alcun problema di compatibilità da un sistema operativo all’altro. Da provare senza esitazione: vai al sito
  • Piuttosto interessante pure GoGoMakePlay, che offre un sistema in Javascript pienamente integrabile, come sempre, per giochini nel browser in una singola schermata. Gli esempi mostrati sfoggiano buoni controlli, discreta grafica e fisica dei corpi già pronta all’uso. Download
  • Con GameQuery è invece possibile realizzare picchiaduro alla Street Fighter; libreria da tenere d’occhio perchè, di fatto, è ancora in fase di (lento) sviluppo (0.7.1 al momento in cui scrivo). Download
  • Ultra ottimizzato e molto veloce, CraftyJS è un ennesimo ambiente pronto all’uso per Javascript che potreste valutare.  Supporta le collisioni, le animazioni degli sprite ed il cross-browsing. Download
  • Akihabara lo cito più per una ragione storica (non sembra aggiornato da un po’) che per altro: merita una menzione in quanto permette di creare giochi in Javascript emulando le caratteristiche di quelli a 8/16 bit, e predisponendo il solito set di librerie. Download
  • Abbiamo poi un altro “mattoncino” che sembra piuttosto versatile: Platinum Arts Sandbox Free 3D Game Maker, ovvero un ambiente di realizzazione videogiochi per Windows, Mac e Linux da scaricare ed utilizzare. Download
  • Un altro micro-framework per realizzare prototipi di videogiochi con rapidità è anche Mibbu. Download
  • Il mondo Windows offre, tra gli altri, Advanced RPG Maker, che permette di editare giochi in stile RPG. Download
  • Se invece voleste realizzare giochi alla Zelda, trovate l’ottimo Solarus.
  • Realizzare avventure grafiche in stile Sierra con Javascript? Potete farlo grazie a JavaScript Graphic Adventure Maker. Download
  • Se siete utenti Python, potete pensare di sfruttare l’ulteriore ambiente Octane, un ambiente open source per progettare videogiochi. Download
  • Runesword II permette di realizzare giochi di ruolo in stile “carta e penna”: oltre 50 skill, razze, mondi ed avventure già pronte all’uso. Download
  • Dead Deer, invece, è un game maker open source con tanto di modellatore 3D. Download
  • Segnalo inoltre Play My Code, un’applicazione che si esegue direttamente nel browser allo scopo di farvi editare giochi personalizzati da condividere nei vostri siti e blog. Vai al sito
  • Un prodotto più recente (prima versione di giugno 2012) è infine Construct 2, che nella versione free permette di realizzare videogiochi in HTML5. Un peccato per gli utilizzatori del Mac, visto che esiste solo per Windows. Non ho avuto di provarlo ma le recensioni entusiaste che ho letto mi hanno convinto. Visualizza

Photo by elPadawan

Ti piace questo articolo?

2 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Se vuoi diventare programmatore di videogiochi dovresti leggere questo post

Votato 10 / 10, da 2 utenti