Come creare e-mail temporanee, i principali siti web

Come creare e-mail temporanee, i principali siti web

La creazione di email temporanee può essere utile per poter provare servizi sul web senza avere l’obbligo di utilizzare una mail privata, potenziale oggetto di spam in seguito. A questo scopo si possono sfruttare uno dei seguenti servizi allo scopo di migliorare il proprio anonimato.

Questa mail si autodistruggerà tra 15 minuti!

Roba quasi da film di spionaggio, direi. Le email temporanee sono delle caselle di posta a scadenza, che risulta conveniente tipicamente quando ci si registra a siti di dubbia autorità o serietà, come accennato all’inizio, per evitare di ricevere spam a iosa e pubblicare il proprio indirizzo (magari ufficiale o di lavoro). Certamente registrare un nuovo indirizzo Yahoo! o Gmail ogni volta costa tempo e fatica, se vogliamo, quindi questi servizi a tempo finiscono per fare esattamente al caso nostro.

Senza comunque entrare nel merito del perchè dovremmo ricorrere ad una mail temporanea anonima (le motivazioni possono essere varie, molte delle quali perfettamente lecite), vediamo quali sono i siti che permettono di farlo e quanto tempo è necessario per crearne una. Nella totalità dei casi si tratta di servizi accessibili via web: per incrementare il proprio livello di privacy, comunque, si può pensare di (e si deve, in molti casi) adottare un software per l’anonimato modello Tor. I servizi indicati sono tutti, inoltre, gratis e senza alcuna registrazione vera e propria richiesta. Mi riservo di analizzare il codice dentro PoolMail (un software open source per le mail temporanee) perchè ho il dubbio che questi servizi non siano poi così sicuri: di fatto, ad esempio, si instaura pur sempre un’associazione tra il vostro indirizzo reale ed uno fake creato dal sistema, e bisogna capire se nel database rimanga effettivamente traccia di tale associazione allo scadere del timeout. Non ho qui considerato i servizi che permettono soltanto di inviare mail, perchè la cosa non ha molto senso e perchè, forse soprattutto, di spam in giro ce n’è già abbastanza e non è il caso di incoraggiarlo.

MeltMail vi permette di creare un alias della vostra mail – quest’ultima dovrete digitarla nell’apposita casella – ed il nuovo indirizzo, generato casualmente, si auto-distruggerà dopo 3, 6, 12 o 24 ore a vostra scelta. Io ci ho provato e funziona, le notifiche di ricevimento arrivano immediatamente nell’indirizzo da me specificato, anche se ovviamente così facendo rimane comunque una copia della mail presumibilmente riservata e non criptata.

MailExpire è invece leggermente più avanzato, in quanto permette di creare un alias del vostro indirizzo email ed un eventuale reminder a cui inviare le risposte. Anche qui è possibile decidere quanto tempo si debba far durare la mail ad uso temporaneo (12, 24 ore oppure un giorno fino a tre mesi).

Mi sembra doveroso citare TrashMail.net, a questo punto, perchè è uno dei pochi servizi che ho utilizzo che utilizzi una protezione sulla connessione di tipo SSL (https) con certificato valido (almeno, stando al mio Firefox). Il funzionamento del tutto è completamente identico ai casi precedenti: fornisci una mail di riferimento (la tua, ad esempio) e puoi creare un alias con un nome a tua scelta.

Email Temporanea ci offre la possibilità di creare un indirizzo del tutto casuale oppure con un nome a nostra scelta. Dopo aver fatto la nostra scelta, l’indirizzo sarà direttamente abilitato per i successivi 15 minuti. Se non vedete nulla, potete provare ad aggiornare la pagina del sito e compariranno i messaggi in entrata in automatico. Il tempo di vita della mail in questione è aggiornabile direttamente con un apposito link, ogni volta di altri ulteriori 15 minuti (non cumulabili).

Jetable.org fornisce un ulteriore servizio anti-spam, utilizzabile per le registrazioni a servizi di natura dubbia e sempre mediante web, ma al tempo stesso scrive chiaramente che gli header delle mail ed i log vengono conservati, quindi non è un servizio realmente anonimo. Fossero tutti così chiari…

NotSharingMy.info merita una citazione anche solo per il nome: molto semplice da utilizzare anche in questo caso, inserite la vostra mail reale e riceverete tutte le informazioni sul vostro indirizzo mediante un nuovo indirizzo casuale e fake.

GuerrillaMail semplifica pesantemente il tutto e vi risparmia di dover inserire alcunchè: dopo aver inserito il nome del sito nella casella del vostro browser, avrete l’indirizzo già bello e pronto per essere utilizzato, con durata di massimo 60 minuti estendibili. Non serve, in questo caso, fornire un indirizzo email di riferimento, con maggiori vantaggi per la sicurezza e la privacy.

PookMail, infine, è uno storico progetto ormai non più funzionante, spirato nel 2008, che i suoi creatori hanno saggiamente deciso di rilasciare in open source. Sviluppato in PHP, è a disposizione di chiunque volesse cimentarsi nel creare un servizio del genere.

Altri servizi piuttosto utili ed alternativi sono 10minutemail e YOP Mail.

Ti piace questo articolo?

0 voti

Su Trovalost.it puntiamo sulla qualità dei contenuti da quando siamo nati: la tua sincera valutazione può aiutarci a migliorare ogni giorno.

Come creare e-mail temporanee, i principali siti web

La creazione di email temporanee può essere utile per poter …
0 0 utenti hanno votato questa pagina

Ti potrebbero interessare (Guide informatica e varie):

Cerca altro nel sito

Clicca sul box, e scegli la sezione per vederne i contenuti.

Come creare e-mail temporanee, i principali siti web

La creazione di email temporanee può essere utile per poter …
0 0 utenti hanno votato questa pagina